Home Esclusive ESCLUSIVA | Achille Polonara: “Ho voglia di indossare di nuovo la maglia azzurra”
Achille Polonara con la coppa dell'ACB - ACB Photo, A. Pozo ESCLUSIVA | Achille Polonara: “Ho voglia di indossare di nuovo la maglia azzurra”

ESCLUSIVA | Achille Polonara: “Ho voglia di indossare di nuovo la maglia azzurra”

0

In occasione della sua seconda stagione in ACB e Turkish Airlines Euroleague con il Baskonia, Achille Polonara sta dando il meglio di sé. Dopo il titolo di Liga conquistato a fine giugno, l’azzurro sta inanellando ottime prestazioni sia in campionato che in Europa, diventando uno degli idoli della tifoseria locale, e guadagnando un sacco di punti anche agli occhi degli appassionati italiani che ne seguono le prestazioni.

Abbiamo avuto modo di scambiare qualche idea con lui, che ha risposto in esclusiva alle domande di BasketItaly.

Domanda: Coach Dusko Ivanovic non ha mai nascosto la sua ammirazione per te; come ti trovi con lui?

Achille Polonara: “Ho una grandissima stima di lui, mi ha sempre concesso grande fiducia sin da subito, e mi ha aiutato a crescere molto”.

Achille Polonara Baskonia
Achille Polonara – ACB Photo

D: Il suo arrivo è stato importante nella tua decisione di restare a Vitoria?

AP: “Sicuramente è stato importante, anche se avevo comunque il contratto, che il club aveva già deciso di onorare”.

D: Senza Shengelia tu giochi di più; la squadra ha perso un punto di riferimento, ma ha un gioco più corale; come ti trovi?

AP: “Quest’anno ho più spazio e più responsabilità. Come sempre, cerco di fare quello di cui il mio staff e i miei compagni hanno bisogno da me”.

D: Sei legato alla città e all’ambiente della squadra?

AP: “Sono legatissimo alla città, si vive benissimo e mi hanno dimostrato un grande affetto dai primi momenti”.

D: Dopo aver vinto un campionato inatteso, continuate a giocare bene e stupire, quali sono i vostri obiettivi?

AP: “I nostri obiettivi sono di crescere giorno dopo giorno come squadra, e cercare di vincere un altro trofeo lavorando sodo come stiamo facendo”.

D: Visto gli episodi di Covid e le successive sospensioni di partite sia in ACB e in Euroliga, credi sia giusto continuare a giocare così o cambieresti qualcosa?

AP: “Io penso a giocare… e spero che presto si possa tornare alla normalità”.

D: In Eurolega è permesso l’ingresso di un numero limitato di tifosi, mentre in ACB le partite sono rigorosamente a porte chiuse. La notate la differenza?

AP: “In questo momento la situazione è questa, quindi bisogna sapersi adattare”.

D: L’ACB è probabilmente il campionato europeo più competitivo; e il livello sembra aumentare anno dopo anno.

AP: “È un campionato super competitivo dove puoi confrontarti contro giocatori di grande talento ed esperienza”.

D: Consiglieresti ad altri italiani di venire a giocare in Spagna?

AP: “Sicuramente è una grandissima esperienza, e consiglierei a chiunque di giocare in ACB”.

D: Ci pensi alla nazionale e alla possibilità di giocare il preolimpico?

AP: “La nazionale è sempre stato un mio obiettivo, spero in un mio ritorno: ho una gran voglia di indossare di nuovo la maglia azzurra!”