fbpx

EUROLEAGUE PLAYOFF: L’EFES SI REGALA IL DERBY CONTRO IL FENERBAHCE

L’Efes si presenta alla palla a due con Larkin, Beaubois, Simon, Moerman, Dunston. Risponde il Barcellona con Pangos, Ribas, Singleton, Claver, Tomic. Primi punti per gli ospiti con una tripla di Pangos su assist di Ribas a cui risponde Larkin da oltre l’arco. Ataman subito costretto alla prima sostituzione, Anderson per Simon, il croato già autore di due falli nei primi 2’ di gioco. A metà periodo il punteggio è indice dell’equilibrio tra le due squadre e dalla facilità con cui entrambe trovano il canestro, 14-16. La difesa spesso in ritardo sugli aiuti dei turchi permette ai blaugrana di tentare un mini allungo portandosi a 6 punti di vantaggio. 23-28 dopo 10’ di gioco, meglio il Barcellona, più fluido in attacco e attento in difesa. 6 punti per Shane Larkin e 8 per Ante Tomic.

In avvio di quarto Simon spende il terzo fallo uscendo prematuramente dall’ incontro. Le accelerazioni di Heurtel continuano a creare problemi all’Efes, 25-32 dopo 1’ di gioco. La difesa distratta di Larkin lontano dalla palla consente al Barca di trovare punti facili impedendo ai padroni di casa di concretizzare la rimonta che li aveva avvicinati a soli 3 punti costringendo coach Pesic al time out. Sorpasso e contro sorpasso in pochi secondi grazie alle triple di Micic e Heurtel, 42-40 e partita accesissima. All’ intervallo il punteggio è fissato sul 47-42. Ottime prestazioni offensive per Micic e Larkin entrambi a quota 10.

Al ritorno sul parquet i turchi sembrano avere più energia mentre i catalani devono prestare attenzione alla situazione falli, già tre per Pangos e Ribas. Il punteggio si sblocca dopo oltre 3’ di gioco grazie a due tiri liberi messi a referto da Dunston. Continua ad essere precisa da oltre l’arco la formazione di casa con 12/27 che si porta sul più 7, 57-50. Il Barca trascinato da Hanga e Pangos accorcia a meno 1 tenendo la partita apertissima. Prima dell’ultimo quarto 4 punti separano le due squadre. 61-57 con l’Efes che ha sfruttato le mani calde dei suoi tiratori realizzando per 39 punti da oltre l’arco.

Primo vantaggio in doppia cifra per i turchi che mettono a segno la quindicesima tripla dell’incontro con Moerman, 67-57. Dopo 4’ la partita sembra essere nelle mani dei padroni di casa, 70-59. I catalani restano ancorati al match grazie alle seconde opportunità guadagnate con la presenza a rimbalzo d’attacco. Una fiammata degli ospiti li riavvicina fino a meno 5, ma un eccellente Dunston riesce a fermare l’inerzia della partita con un ottimo recupero e due liberi conquistati rimettendo 3 possessi di distacco tra le due squadre. Punto esclamativo sulla gara per Moerman che mette a segno la sua quarta tripla (18 punti totali) e porta il punteggio sul 78-71 con 30 secondi da giocare. 80-71 il finale. Quinta stagione consecutiva con il Barca fuori dalle Final4 e prima partecipazione per l’Efes dal 2001.

Venerdì 17 maggio l’ Efes incontrerà il Fenerbahce di Obradovic alla Fernando Buesa Arena di Vitoria, in caso di finale se la vedrà con vincente tra Real Madrid e CSKA.