Home Italy in Europe Italy in Europe: L’Andorra e Michele Vitali tornano a sorridere

Italy in Europe: L’Andorra e Michele Vitali tornano a sorridere

0
Michele Vitali
Michele Vitali, 15 punti contro il Gipuzkoa – ACB Photo / U. Murillo

Vittoria importantissima per il MoraBanc Andorra in chiave Playoffs. La squadra di Michele Vitali si è imposta 72-84 in trasferta contro il Delteco GBC, ultimo in classifica, ma che stava attraversando un buon momento.

La compagine del principato, archiviata l’ottima partecipazione all’EuroCup cadendo in semifinale, ora ha solo l’obiettivo di qualificarsi ai Playoffs davanti a sé, e con il successo conquistato in quel di San Sebastián si rimette in pieno nella lotta per le posizioni che contano.

Dopo un primo quarto favorevole ai padroni di casa e chiuso 21-16, nel secondo parziale gli andorrani hanno ribaltato il risultato, mandando le due squadre a riposo sul 35-44. In avvio di ripresa il MoraBanc ha continuato a spingere sull’acceleratore e portare il vantaggio oltre la doppia cifra. I baschi non sono più riusciti a rientrare in partita e Michele Vitali e i suoi hanno potuto festeggiare il successo numero 13 in campionato, che li colloca momentaneamente ottavi in classifica.

L’azzurro è stato autore di un’ottima prova, con 15 punti (3/5 da due, 2/5 da tre), 2 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi. Meglio di lui ha fatto solo Rafa Luz, autore di 19 punti.

Intervistato dopo la partita, Michele Vitali ha dimostrato di aver migliorato molto il suo spagnolo, e ha risposto con il suo inconfondibile sorriso alle domante dell’addetto stampa dell’Andorra.

Vittoria importantissima per seguire il nostro cammino verso i Playoffs. Adesso ci aspetta un lungo viaggio e possiamo festeggiare. Sette ore di pullman dopo una vittoria così si digeriscono molto meglio che se avessimo perso!”

Alessandro Gentile, fuori tra le quattro e le sei settimane

Buone notizie intanto da parte dell’altro italiano che milita nel campionato di ACB. Alessandro Gentile non dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico alla spalla dopo la caduta rimediata domenica scorsa contro l’UCAM Murcia. L’azzurro starà fuori dai campi tra le quattro e le sei settimane, ma dovrebbe rientrare per le ultime partite di campionato e quindi essere a disposizione della nazionale per i mondiali.