IL REAL FA 3-1 E VINCE LA SUA 35ESIMA LIGA

Il Real Madrid liquida in quattro gare l’FC Barcellona Lassa mettendo in bacheca la 35esima Liga della sua storia. Serie più equilibrata di quanto riporta lo score finale, con i blancos che hanno mantenuto il vantaggio del fattore campo solo grazie alla prodezza di Carroll sulla sirena di Gara2. Quel canestro ha probabilmente giocato un ruolo fondamentale nel far pendere l’equilibrio dalla parte degli uomini di Pablo Laso. Premiato come MVP di queste finali Facundo Campazzo. Il play argentino è stato per tre volte il miglior realizzatore dei suoi e ha letteralmente guidato i compagni al successo.

Parte fortissimo il Real Madrid che prova a prendere subito il largo (più 11 il massimo vantaggio) grazie ad un ottimo inizio con il tiro dalla lunga distanza (5/9), il Barcellona riesce subito a ricucire il distacco grazie ad una serie di attacchi efficaci e buone difese. 21-24 dopo i primi 10’ di gioco.

Il periodo si apre con una tripla di Kuric che ristabilisce la parità, 24-24.  Secondo quarto molto equilibrato, si esaurisce la vena offensiva delle due squadre che faticano a trovare la via del canestro mantenendo basso il parziale (12-13) per un 33-37 complessivo all’intervallo.

Causeur e Fernandez (4/6 da 3) aprono la ripresa spingendo i catalani a meno 9, 33-42. Faticano i lunghi dei padroni di casa, 20-26 i rimbalzi dopo 25’ in favore degli ospiti. A 10’ dal termine i madrileni conducono con 8 punti di vantaggio.

Quarto quarto che prosegue equilibrato come il resto dell’incontro. Pangos prova ad accendere la rimonta catalana ma un’ottima prestazione di Campazzo (15 punti, 9 rimbalzi e 6 assist) permette al Real di mantenere il vantaggio. L’incontro si chiude sul punteggio di 68-74 e con il consueto taglio della retina da parte dei vincitori. Per i blancos si tratta del 35esimo successo nazionale. Con questo successo hanno ulteriormente distanziato il Barcellona, che segue con 18 titoli.