Il Khimki domina e poi rischia, ma batte il Maccabi 89-83

Fonte: EuroLeague

Si apre con una vittoria tanto spettacolare quanto sofferta la Turkish Airlines EuroLeague del Khimki Moscow Region, che davanti ai propri tifosi batte il Maccabi Fox Tel Aviv per 89-83. Partono subito forte i padroni di casa che domano l’attacco israeliano e grazie soprattutto a Shved (autore di 22 punti, miglior realizzatore della gara) e a Gil (18 punti con 3/3 da tre, 5/6 ai liberi, 6 rimbalzi e 4 assist per l’americano) chiudono il primo quarto in vantaggio (24-21) e dilagano nel secondo quarto, grazie alle triple e ai tiri dalla media distanza di Gil e alla loro ottima percentuale dalla lunga distanza, ben 47% all’intervallo lungo. Al rientro in campo il Maccabi sembra essere partito con un piglio diverso grazie alle giocate di Casspi e Wilbekin, ma Jerebko prima e il solito Gil poi ricacciano indietro gli uomini di coach Sfairopoulos e allungano il loro vantaggio toccano il massimo divario tra le due squadre (+17) e chiudono il terzo quarto 75-61. Nell’ultimo quarto il Maccabi non si da’ per vinto e grazie alle giocate di Hunter, DiBartolomeo, Zoosman e di Tarik Black, autore di un ottimo match, riescono a rimontare fino al -4 degli ultimi 15” della partita, ma con i liberi realizzati da Jerebko ed Evans, il Khimki mette in cassaforte i primi 2 punti della stagione.

KHIMKI: Shved 22, Booker 4, Timma 17, Zaytsev, Vialtsev, Desiatnikov dnp, Jerebko 14, Monia 6, Gill 18, Jovic 8, Evans 8. All. Kurtinaitis.

MACCABI: Bryant 10, Wilbekin 9, Acy 4, Hunter 11, Casspi 13, Avdija, Dorsey 2, DiBartolomeo 6, Wolters 7, Cohen dnp, Black 17, Zoosman 4. All. Sfairopoulos