fbpx
Home Coppe Europee EuroLeague EuroLeague – Il Fenerbahce vince la nona di fila, Zenit piegato e superato in classifica
Credits Digital media by Fenerbahce EuroLeague – Il Fenerbahce vince la nona di fila, Zenit piegato e superato in classifica

EuroLeague – Il Fenerbahce vince la nona di fila, Zenit piegato e superato in classifica

0

Per il 24° round di Turkish Airlines EuroLeague 2020-2021, il Fenerbahce sconfigge lo Zenit San Pietroburgo per 92-84.

E’ la nona vittoria di fila per la squadra allenata da coach Igor Kokoskov, record di 14-10 in classifica. Superato lo stesso Zenit fermo a 13 vittorie ma con 9 sconfitte (deve ancora recuperare quindi due match).

Dopo la vittoria di una settimana fa in casa del Khimki, la compagine turca batte un’altra squadra russa. Decisivo il break di 17-1 dal -5 sul 69-74 all’86-75. Non è bastato alla squadra allenata da Xavi Pascual il tentativo di rimonta finale portandosi sul -4 a 43″8 dalla fine.

Per lo Zenit insufficienti i 21 di Will Thomas con 6 rimbalzi e 3 assist, i 14 di KC Rivers e altri 3 giocatori in doppia cifra. Per il Fenerbahce decisiva la prova del trio Nando De Colo (24 punti, 7 assist e 8 falli subiti), Marko Guduric (19, 6 rimbalzi e 4 assist), Jan Vesely (a quota 16).

Cronaca del match

Percentuali altissime in avvio con le triple di KC Rivers e Will Thomas a sospingere lo Zenit, mentre per il Fenerbahce sono De Colo e Vesely a rispondere, 14-16 dopo 6′, TV time-out. Da una parte De Colo (7 punti e 4 assist) e Will Thomas (13 e 3 rimbalzi) dall’altra sono i protagonisti del primo quarto che finisce in uno scoppiettante 25-25.


Secondi 10′ che iniziano con Mateusz Ponitka a condurre lo Zenit sul 30-32 dopo 14′, time-out Fenerbahce. Marko Guduric con due triple di fila rimette avanti i padroni di casa, De Colo certifica il tutto dalla lunetta per il 40-35 dopo 18′. Gudaitis ci mette del suo per limare lo svantaggio russo, ma Guduric e De Colo portano il +6 in favore dei gialloneri di Istanbul. Primo tempo che si conclude sul 47-43 per in favore della compagine turca.


Secondo tempo, De Colo porta i turchi sul nuovo +6 con l’aiuto di Barthel, 52-46 al 23′. Il Fenerbahce continua a fare male con un ispiratissimo Jan Vesely, mentre lo Zenit si affida ad Arturas Gudaitis, è 58-53 dopo 25′. Il Fener comincia a prendere il largo sempre con Versely e Ulanovas per il massimo divario turco sul 64-56 al 28′. La formazione di San Pietroburgo lima però lo svantaggio con Billy Baron, è 66-65 dopo 30′ di match.

Ultimo quarto: Billy Baron trova la tripla del sorpasso russo a 9’24” (0-10 continuo di break Zenit), Trushkin e Zubkov firmano il +3 ospite a 8’15”, time-out Kokoskov. Il Fenerbahce commette troppi errori con palle perse, lo Zenit si porta sul +5 con Trushkin, massimo divario russo sul 69-74. Ma Nando De Colo e il suo alley-oop per Vesely, concluso dalla schiacciata del ceco, ridanno vigore al Fener per il 77-74 a 5’31” dal termine. La partita ritorna a sfuggire dalla mano dallo Zenit con i turchi sostenuti dalla solita coppia De Colo – Vesely e dal canestro di Pierre, è 84-75 a 3’36”. Lo stesso canadese ex Sassari porta la squadra giallonera sulla doppia cifra di vantaggio per l’86-75 a 2’48”. La tripla di Rivers interrompe il break di 17-1 Fenerbahce, ma non il momento dei turchi che ritoccano il +10 a 1’41” dalla fine, 88-78. FINITA? NO! Perchè lo Zenit non si arrende per nulla, Will Thomas e Kevin Pangos guadagnano tiri liberi importanti per il -4 a 43″8. Ma è solo un momento, Mahmutoglu e Guduric chiudono la partita. Finisce 92-84.