fbpx
Home Coppe Europee EuroLeague EuroLeague – Il Khimki crolla nella ripresa, il Fenerbahçe lo annienta e fa 8 vittorie di fila
Fenerbahce Twitter Digital EuroLeague – Il Khimki crolla nella ripresa, il Fenerbahçe lo annienta e fa 8 vittorie di fila

EuroLeague – Il Khimki crolla nella ripresa, il Fenerbahçe lo annienta e fa 8 vittorie di fila

0

Nel primo match del 23° round della Turkish Airlines EuroLeague 2020-2021, alla Mytishchi Arena di Mosca  il Fenerbahçe schiaccia il derelitto Khimki per 76-107.

Per il Fener, dopo la vittoria di martedì sul Maccabi Tel Aviv, è arrivata quindi l’ottava vittoria consecutiva e continua a risalire la classifica dell’EuroLeague, record 13 vittorie e 10 sconfitte.

Il Khimki Mosca deve contemplare la sua 15° sconfitta consecutiva, un 2-21 di record veramente agghiacciante per un ultimissimo posto in classifica.

Sulla partita, poco da dire: decisivo il terzo quarto di parziale 13-30 dove il Khimki è letteralmente sprofondato a -29 al primo accenno di intensità difensiva dei turchi. Alexey Shved che segna 29 punti e tenta 17 triple (5 segnate), oltre a 7 palle perse senza un fallo commesso è l’emblema di una situazione orribile della squadra russa ormai sbaraccata che tenta 41 triple con solo 12 centri, un abominio. Il Fenerbahçe dal canto suo ringrazia per la vittoria il netto dominio a rimbalzo (21 a 39) in una vittoria comodissima con sei giocatori in doppia cifra, aveva toccato il massimo divario sul +35 (69-104).

Cronaca del match

All’inizio da una parte Alexey Shved, dall’altra Marko Guduric e Nando De Colo tempestano i canestri avversari, è 13-15 dopo 6′ e TV time-out. Quattro punti consecutivi di Valiev e una difesa troppo morbida del Fenerbahçe fanno andare il Khimki in vantaggio, 17-15 al 7′. Ma è complessivamente un primo periodo equilibrato, con il Fenerbahçe a chiudere avanti 22-23.

Secondo quarto, Evgeny Voronov e Janis Timma danno ai padroni di casa russi il +5 (28-23), ma anche con diversi viaggi dalla lunetta la compagine giallonera resta in partita, 28-28 dopo 12′. Brown e Perez continuano il buonissimo momento del Fenerbahçe, e nonostante Alexey Shved limi per il Khimki il passivo, ci pensa anche Jan Vesely a timbrare il cartellino, 32-38 al 25′, time-out Khimki. Rottura prolungata dei russi, vola sul +13 la compagine turca sul 32-45 al 27′ come massimo divario. Shved e Errick McCollum provano ad aprire la scatola turca con le triple, ma i turchi tengono con De Colo e Vesely. La seconda tripla segnata da Shved (su 9 tentativi) a fil di sirena del tempo manda le squadre negli spogliatoi sul 44-53.


Si rientra in campo e non c’è proprio storia: le triple di Guduric, Ulanovas e De Colo fanno sprofondare il Khimki sotto di 18 sul 44-62 al 22′. Il Khmki si intestardisce nel tirare dall’arco e l’intensità dei turchi fa la differenza, così Nando De Colo guida il Fenerbahçe a un comodissimo +20 ospite al 25′, 47-67. Il Khimki sbanda da tutte le parti, la compagine turca arriva sul +23, 47-70 a 4’39” dalla fine, time-out coach Maltsev. E’ +25 al 26′, +26 al 28′. +29 al 29′. Il gioco da tre punti di Voronov chiude un terzo quarto da INCUBO per il Khimki: parziale di 13-30 ed è 57-83 dopo 30′ di match.

Ultimo quarto ed è lunghissimo garbage time dove il Khimki, di fatto, pensa di fatto e a non difendere con Shved, soprattutto. Mentre il Fenerbahçe comanda tranquillamente la partita tenendo sapientemente i 20 punti di margine. Il Fenerbahçe supera i 30 punti di margine nel finale, finisce 76-107.