A2 Playoff – Cos’è accaduto nelle gare-3 delle semifinali?

Massimiliano Menetti

Giovedì 30 e venerdì 31 maggio si sono disputate le gare-3 delle semifinali dei playoff di Serie A2 Old Wild West. La Benfapp Capo d’Orlando ha staccato il pass per la finale, chiudendo perentoriamente la serie sul 3-0. Invece, la Remer Treviglio ha fatto valere la legge del fattore campo, battendo nel terzo atto del terzo turno della post-season la De’ Longhi Treviso 71-60.

Bergamo Basket – Benfapp Capo d’Orlando 87-104

Al PalAgnelli gli uomini di coach Sodini liquidano il Bergamo Basket 87-104, volando in finale. I siciliani inanellano la diciannovesima vittoria consecutiva (la nona nei playoff, ndr), vantando un cammino perfetto nella post-season. È stato decisivo il devastante terzo periodo dei biancazzurri, che hanno piazzato un parziale di 17-35, sfruttando grande solidità, convinzione ed energia. In seguito, hanno controllato il ritmo dell’incontro fino allo scadere. Solita, strepitosa, prestazione di Brandon Triche, il cui tabellino recita 31 punti, 11 assist e 6 rimbalzi in 25′ (44 di valutazione, ndr). In doppia cifra figurano anche Jordan Parks (22+9), Joe Trapani (19) e Joseph Mobio (10 punti in 11′).

Remer Treviglio – De’ Longhi Treviso 71-60

Partenza sprint al PalaFacchetti degli ospiti, che si portano sul 2-8 con Tessitori. I padroni di casa reagiscono ed al 10′ sono avanti 18-12 grazie alla tripla di capitan Pecchia. All’inizio del secondo periodo Borra spadroneggia sotto le plance (22-15), costringendo coach Menetti a chiamare timeout. I trevigiani provano ad imbastire una replica con Tessitori, ma i bergamaschi allungano con le bombe del duo NikolicCaroti. Si va all’intervallo lungo sul 42-22. Al rientro sul parquet non cambia l’inerzia del match. L’ultimo quarto potrebbe essere garbage time, ma i veneti si scuotono con il gioco da tre punti di Chillo ed il tap-in di Uglietti. La tripla frontale di Burnett vale il 64-52. Nel finale i lombardi perdono lucidità in attacco, ma riescono ad avere la meglio 71-60.