FIBAWC – Trascinata da Bogdanovic la Serbia sconfigge gli Stati Uniti nella sfida tra deluse

fiba.basketball

Serbia e Stati Uniti erano alla vigilia dei Mondiali le logiche favorite per la vittoria finale e quella tra di loro doveva essere per molti la Finale iridata, invece quella di oggi tra le due nazionali è stata solo che una deludente e malinconica semifinale di consolazione per i piazzamenti dalla 5a all’8a posizione – l’altra semifinale sarà tra Polonia e Repubblica Ceca – .

La partita è stata vinta dalla Serbia per 94-89, trascinata dai 28 punti (7 triple) + 6 assist di Bogdan Bogdanovic, 15 di Vladimir Lucic, 10 per Vasilije Micic. Per gli Stati Uniti non bastano i 22 di Harrison Barnes, i 18 di Kemba Walker e i 16 di Khris Middleton.

Serbia alla finale per il 5° posto, mentre USA team che chiuderà il Mondiale al 7° o 8° posto, il peggior piazzamento in un Torneo FIBA per gli Stati Uniti da quando nel 1992 sono stati ammessi i giocatori NBA.

CRONACA

Primo quarto e Serbia che vola con un Bogdanovic subito in fiamme, 11-2 dopo 3′ con tre triple su tre tentativi. Ma è inutile il time-out chiesto da Popovich: la guardia dei Kings scaglia la 4a tripla, gli USA con Walker e Harris su tutti barcollano  e vanno in rottura prolungata, Lucic subisce due volte di fila fallo sul tiro dall’arco. E’ 26-5 dopo 8′, un’incredibile 32-7 dopo i primi 10′ con i serbi a tirare 8/9 nella soluzione pesante.

Può durare così? No, perchè nel secondo periodo dopo ben 5′ di interruzione per instant replay con gli arbitri che sanzionano Bjelica con antisportivo su un contatto con Miles Plumlee, gli USA si svegliano: è 34-18 al 13′, 2-11 di parziale con Donovan Mitchell, Jaylen Brown e Kemba Walker sugli scudi e totalmente cambiati dopo il primo quarto. La Serbia perde fluidità in attacco e subisce la maggior intensità avversaria o quella che è per una semifinale per la 5a posizione; la tripla di Middleton e la schiacciata di Myles Turner danno l’insperato -10 statunitense sul 36-26 al 17′ e coach Djordjevic chiama due volte time-out nel giro di pochi minuti. Non si ferma l’emorragia serba: Walker in contropiede 1vs1 dà il -8, le triple di Turner e Middleton danno il -5 sul 43-38. Primo tempo che termina sul 44-40 per la Serbia.
Due triple consecutive di Bogdanovic cercano di dare un nuovo allungo ai serbi che si portano sul +10, 61-51 al 25′. Ma Walker e poi Mitchell piazzano il -2 a stelle e strisce con le loro triple a segno sul 61-59. Bogdanovic mette a segno la sua 7a tripla dell’incontro e poi la stessa guardia innesca con gli assist la tripla di Lucic e il canestro di Marjanovic, ma Middleton rompe il break e dà il 69-66 al 29′. Terzo quarto che si chiude sul 71-68 per la Serbia. Ultimo quarto, ed è subito break Serbia di 7-0 con la tripla di Lucic a portare i suoi sul 78-68 a 7’25” dalla fine, time-out Popovich. Bjelica e Micic cercano di dare lo strappo decisivo sul +13 al 36′, ma Harrison Barnes e Middleton non mollano, Kemba Walker mette il -6 di speranza a 2’45” dalla fine, 87-81 e time-out Djordjevic. Bogdan Bogdanovic, sempre lui, allora decide di dare il segno finale con due canestri consecutivi consegnando di fatto la partita alla Serbia sul +10 a 2′ dalla fine. Dopo il time-out di Popovich, non bastano le triple di Barnes e Walker a scuotere un match che la Serbia con ancora Bogdanovic e Jokic chiude ai liberi. Finisce 94-89.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata