BCL: L’Iberostar Tenerife batte i padroni di casa e raggiunge la Virtus in finale

Tenerife
L’Iberostar ha battuto i padroni di casa dell’Anversa – Credit: FIBA

Tutto secondo pronostico nella seconda partita di semifinale delle Final Four della Basketball Champions League FIBA. L’Iberostar Tenerife si è imposta ai padroni di casa del Telenet Giants Antwerp per 70-54. La compagine spagnola, che ha già vinto questo trofeo due stagioni fa in casa, sarà quindi l’ultimo ostacolo tra la Virtus Bologna, vincitrice della prima semifinale contro il Brose Bamberg, e il sogno di tornare ad alzare al cielo un titolo europeo.

Nonostante i padroni di casa siano partiti decisamente meglio, sospinti dal pubblico festante dello splendido palazzetto di Anversa e chiudendo il primo quarto sul 12-20, nel secondo parziale gli uomini di Txus Vidorreta sono riusciti a eseguire alla perfezione il gioco che caratterizza il Tenerife e ha portato la squadra delle Canarie a raccogliere notevoli risultati in Europa fino al momento. Con una difesa asfissiante (solo 6 punti concessi nel secondo quarto), gli spagnoli sono riusciti a ribaltare con pochi canestri le sorti dell’incontro e andare all’intervallo avanti 31-26, grazie al buon apporto di Pierre-Antoine Gillet, il belga in forza al Tenerife, che è stato “profeta in patria”.

Un generoso Antwerp, grazie ai punti di Tyler Kalinoski e ai rimbalzi di Ismael Bako, è riuscito a mantenersi in partita per tutto il terzo quarto, terminato con un parziale di parità (16-16), e quindi le due squadre hanno affrontato gli ultimi 10 decisivi minuti con lo stesso divario: +4 Tenerife. Nell’ultimo parziale la miglior condizione fisica e atletica di una squadra che gioca un campionato di un’altra categoria come l’Iberostar Tenerife, nonché l’esperienza di Txus Vidorreta e dei suoi, hanno permesso agli isolani di dilagare, trovando il canestro a piacimento con Nicolas Brussino e Javier Beirán.

Domenica alle 18.00 la finale tra due squadre che fanno della solidità difensiva il proprio punto di forza come Iberostar Tenerife e Virtus Bologna, tra l’altro in una situazione speculare di classifica nei rispettivi campionati (virtualmente a una vittoria dalla zona Playoff), promette spettacolo. Il risultato, a questo punto, non è certamente scontato: in 40 minuti tutto può succedere.

  • Tenerife: Nicolas Brussino (17 punti, 4 rimbalzi, 3 assist, 2 rubate, 22 di valutazione), Javier Beirán (14 punti, 4 rimbalzi, 2 assist), Pierre-Antoine Gillet (11 punti, 6 rimbalzi).
  • Antwerp: Tyler Kalinoski (13 punti), Jae’Sean Tate (13 punti), Ismael Bako (7 punti, 10 rimbalzi)