Home NBA NBA – Un Marco Belinelli in modalita’ cecchino affonda i Raptors, Nuggets e il Joker bloccano i Clippers.

NBA – Un Marco Belinelli in modalita’ cecchino affonda i Raptors, Nuggets e il Joker bloccano i Clippers.

0
Marco Belinelli sartoriale nel tiro decisivo contro i Raptors (Credits: NBAE/GettyImages)

Nella notte a stelle e spicchi, i San Antonio Spurs (17-21) portano a casa un successo chiave in ottica playoff con la vittoria sui Toronto Raptors (25-14) alla Scotiabank Arena per 105-104. Belinelli utilizzato col contagocce da Gregg Popovich – ciononostante l’ex fortitudino mette 5 punti in 11 minuti inclusa la tripla del sorpasso sul 103-101 che mette in ghiaccio la gara. Ottima prestazione dell’ex DeMar DeRozan che ne inanella 25, per i canadesi Ibaka ne mette 21, raccattando 15 rimbalzi.

Spurs che, al momento, sono a una vittoria di distanza dall’ottavo slot a Ovest, occupato dai Memphis Grizzlies (18-22) alla quinta vittoria consecutiva contro i Golden State Warriors (9-32) per 122-102. Uscita mostre per Jonas Valanciunas (31 punti e 19 rimbalzi) e ottimo Jackson Jr (21 per lui), mentre nei Warriors predica ancora nel deserto D’Angelo Russell (34 punti a referto).

Altra partita tutta sostanza e numeri per Nikola Jokic che contribuisce alla vittoria dei Denver Nuggets (27-12) sui Los Angeles Clippers (27-13) per e continuano la rincorsa sui Lakers a braccetto con gli Utah Jazz. Per il serbo, 20 punti e 15 rimbalzi. 30+26+25 per il trio Leonard – Williams – Harrell che ha il vuoto dietro di se’ (il resto della squadra ne mette 23, meno dello stesso Montrezl Harrell), e decisamente non può mai bastare in casa della squadra del Colorado.

Al Madison Square Garden I derelitti New York Knicks (11-29) vincono a sorpresa sui Miami Heat (27-12) col tabellone fermo sul 124-121. Jimmy Butler fa nel complesso un gara di qualità’ (doppia doppia da 25 e 10 rimbalzi) ma manca sul piu bello, con l’errore decisivo nell’ultima azione che chiude il discorso. 26 punti per Randle, 23 per Barrett nelle fila dei newyorkesi.

Gli Utah Jazz (27-12) vincono la nona di fila contro i Washington Wizards (13-26) per 127-116 e si mantengono in scia dei LA Lakers insieme a Denver nella Western Conference. Bogdanovic ne segna 31, mentre Rudy Gobert domina sotto le plance con 21 punti e 14 rimbalzi. Nulla da fare per Beal nella compagine della capitale che ne mette 25.

Seconda vittoria consecutiva per i Brooklyn Nets (18-20) che la portano a casa contro gli Atlanta Hawks (8-32) privi di Trae Young. Il punteggio si chiude sul 108-86, 21 per un funambolico Kyrie Irving mentre negli Hawks si mette in mostra Cam Reddish che ne fa 20.

Chiudeva la sfida tra Charlotte Hornets (15-27) e Phoenix Suns (16-23), con questi ultimi a spuntarla per 100-92. Ancora altissime prestazioni per Kelly Oubre Jr (25 punti e 15 rimbalzi) e cresce ancora dalla panchina Deandre Ayton, 18 punti in 26 minuti per il centrone.