fbpx
Home Serie A #LBAFinals: La Virtus Bologna è campione d’Italia! Incredibile 4-0 all’Olimpia
#LBAFinals: La Virtus Bologna è campione d’Italia! Incredibile 4-0 all’Olimpia

#LBAFinals: La Virtus Bologna è campione d’Italia! Incredibile 4-0 all’Olimpia

0

Giornata grande a “Basket City”. La Virtus Bologna, in vantaggio a sorpresa per 3-0 sull’Olimpia Milano nella serie di Finale del campionato di serie A, ha avuto tra le mani il primo match-ball per conquistare il 16º scudetto. E gli uomini di Sasha Djordjevic non hanno sprecato l’occasione, imponendosi per 73-62 e conquistando così il titolo di campioni d’Italia 20 anni dopo l’ultimo scudetto conquistato nel 2000-2001.

L’Olimpia Milano, senza ormai quasi nulla da perdere, si è giocata l’orgoglio e ha trovato il canestro con più facilità in avvio di partita, trascinata da Gigi Datome e Kyle Hines, mentre da parte di Bologna si sono fatti vedere Stefan Markovic e Alessandro Pajola, che con la sua tripla ha riportato la Virtus sul -3. Il primo quarto di è chiuso sul 19-24 per Milano dopo la rimonta dei padroni di casa, che hanno ridotto lo svantaggio grazie ad Amar Alibegovic.

La tripla di Andrea Cinciarini ha permesso a Milano di aumentare il proprio vantaggio, ma Marco Belinelli ha risposto dalla stessa distanza. Ancora Alibegovic e Pajola hanno riportato la Virtus al -2. Proprio Alibegovic su assist di Pajola ha segnato il 27-27, e la tripla di Kyle Weems ha regalato il primo vantaggio ai padroni di casa. Anche Vince Hunter ha segnato il suo nome sul tabellino, mentre Datome ha cercato di mantenere a galla i suoi. Shavon Shields ha riportato avanti i lombardi dopo una rubata, ma ci ha pensato Belinelli a ristabilire le gerarchie in campo. Le due squadre sono andate negli spogliatoi con Milano avanti 41-43 e tutto in gioco in vista della seconda parte.

https://twitter.com/Eurosport_IT/status/1403406079623680001?s=20

Terzo quarto combattuto, con canestri da una parte e dall’altra, ma con la Virtus che è sembrata avere energie e motivazioni in più, riuscendo a riprendere in mano le redini dell’incontro portandosi in vantaggio. Weems ha raggiunto la doppia cifra e Kevin Punter ha segnato il 52-51 da oltre l’arco. La tripla di Milos Teodosic sulla sirena ha permesso a Bologna di riportare il proprio vantaggio a due possessi palla: 55-51 dopo 30 minuti di gioco.

Belinelli ha iniziato l’ultimo e decisivo quarto come meglio sa fare, ovvero segnando una tripla dall’angolo, che ha galvanizzato il pubblico presente alla Segafredo Arena. Sergio Rodríguez non si è arreso, segnando sempre dai 6.75. Belinelli e Hunter sono ancora andati a segno per i padroni di casa, e la tripla di Weems ha portato il vantaggio locale alla doppia cifra con meno di 5 minuti ancora da disputare. Shields ha ridotto le distanze con una schiacciata, ma Giampaolo Ricci ha virtualmente chiuso la partita, la serie e il campionato: game, set, match.

Marco Belinelli, autore di 15 punti e Kyle Weems con 14 sono stati i top-scorer, ma l’MVP dell’incontro è stato Alessandro Pajola, che ha messo a referto 8 punti, 7 rubate, 5 rimbalzi e 4 assist (18 di valutazione). Come spesso e volentieri accade nella squadra di Sasha Djordjevic, praticamente tutti i giocatori impiegati nelle rotazioni hanno dato il proprio contributo. Il coach serbo della Virtus era stato criticato nel corso della stagione, ma ha trovato la quadratura del cerchio al momento giusto, con una serie finale assolutamente perfettaMilos Teodosic, che in occasione di Gara 4 ha messo a segno 10 punti e 6 assist, ha vinto il titolo di MVP delle finali.

E l’Olimpia? La squadra allenata da Ettore Messina è arrivata a fine stagione evidentemente senza benzina. Provata dall’impegnativa partecipazione di Turkish Airlines Euroleague, con cinque tiratissime partite di Playoff contro il Bayern di Andrea Trinchieri e la semifinale persa all’ultimo contro il Barça. A nulla sono serviti i 16 punti, 10 rimbalzi e 28 di valutazione di un’instancabile Shavon Shields.