Mercato NBA: Nicolò Melli ai Pelicans per due stagioni

Nicolò Melli nazionale Italia

Il mercato NBA ed Eurolega è appena iniziato ufficialmente e i colpi di scena da una parte e dall’altra stanno sconvolgendo il panorama della pallacanestro dei due continenti. Nel 2019-20 saranno tre i giocatori italiani che giocheranno oltreoceano. Secondo quanto affermato dal noto analista di ESPN Adrian Wojnarowski, infatti, Nicolò Melli sta concludendo il suo salto in NBA: firmerà per due anni con i New Orleans Pelicans.

Se un giocatore di ottimo livello NBA come Nikola Mirotic ha deciso di tornare in Europa dopo cinque stagioni in NBA, come abbiamo raccontato ieri, il suo coetaneo e uno dei cestisti più in vista a livello di Turkish Airlines Euroleague Nicolò Melli compierà invece il viaggio in senso opposto. L’azzurro, che dopo Reggio Emilia e Milano era emigrato all’estero per consacrasi prima in Germania nel Brose Bamberg di Andrea Trinchieri e poi al Fenerbahçe con Gigi Datome, proverà quindi l’avventura in NBA, entrando a far parte del roster dei New Orleans Pelicans, che hanno recentemente perso la stella Anthony Davis, ma anche pescato con il numero 1 del Draft la giovane perla di assoluto talento Zion Williams.

Nicolò Melli, che a New Orleans ritroverà il suo ex compagno del Brose Darius Miller, come quattro aperto potrebbe coprire un ruolo importante oltreoceano, visto che questo profilo di giocatore è sempre più richiesto. Il franchise allenato da Alvin Gentry fa affidamento quindi all’esperienza e alla versatilità di un giocatore come Melli, che anche atleticamente non dovrebbe pagare troppo lo scotto del salto in NBA. I Pelicans, oltre a Zion Williams, come lunghi hanno attualmente sotto contratto Jahlil Okafor e Christian Wood, ma questo potrebbe cambiare da un giorno all’altro, visto la frenesia con la quale si è aperto il mercato.

È ancora presto quindi per poter analizzare quali saranno le concrete aspirazioni dei Pelicans la prossima stagione e quali saranno i compagni con i quali Nicolò Melli si troverà a giocare e probabilmente disputare minuti in campo. Quello che è certo è che, dopo Danilo Gallinari e Marco Belinelli, ci sarà un terzo italiano che farà di tutto per portare in alto la pallacanestro azzurra nel miglior campionato del mondo. Complimenti e in bocca al lupo, Nik!