#FIBAWC: Sorpresa Spagna, battuta la Serbia e quadro in discesa

Spagna Serbia
Non è bastato un enorme Bogdan Bogdanovic, ha vinto la Spagna – Credit: FIBA

Sorpresa nella sfida al vertice del Gruppo J, lo stesso di Italia e Portorico. La Spagna di Sergio Scariolo ha battuto per 81-69 la Serbia di Sasha Djordjevic al termine di una sfida presa in mano dal secondo quarto in poi. Gli iberici, che venerdì avevano superato l’Italia solo nel finale dell’incontro, passano così ai quarti di finale garantendosi un quadro più benevolo: affronteranno la Polonia ed eviteranno gli Stati Uniti fino all’ipotetica finale. La Serbia, invece, che alla vigilia del torneo era vista come una delle massime favorite per alzare il titolo, se la vedrà con l’Argentina ai quarti e, in caso di passaggio del turno, probabile sfida con gli americani in semifinale.

Dopo il primo quarto, chiuso come copione con la Serbia avanti per 13-20, trascinata da un gran Bogdan Bogdanovic, la Spagna è riuscita a ribaltare la situazione in campo. Víctor Claver è risultato ancora una volta fondamentale. L’ala valenciana del Barça continua a consolidarsi come il miglior difensore agli ordini di Scariolo. Un lavoro oscuro, non sempre riconosciuto, ma fondamentale nell’economia del gioco. Dopo aver limitato il raggio d’azione di Danilo Gallinari contro l’Italia, Claver ha annullato Nemanja Bjelica dal campo, privando Djordjevic di uno dei suoi top-scorer. Il risultato all’intervallo è stato di 45-37 per la Spagna.

Nel trascorso del terzo quarto la Serbia ha perso anche Nikola Jokic, espulso per doppio fallo – antisportivo più tecnico – in seguito alle animose proteste dopo un fallo subito da Marc Gasol e non fischiato. Con solo Bogdanovic al suo livello da una parte, e i canestri di Ricky Rubio dall’altra, la Spagna ha chiuso il terzo quarto sul 67-56. La dinamica dell’incontro non è cambiata nell’ultimo parziale, con Miroslav Raduljica autore degli ultimi disperati tentativi dei balcanici di rientrare in partita, ma senza successo.

La Spagna affronterà quindi la Polonia ai quarti in programma martedì (15.00 ora italiana), mentre la Serbia se la vedrà con la più pericolosa Argentina alle 13.00. Questa netta vittoria della Spagna sulla Serbia rivaluta le Furie Rosse, che tornano ad entrare di prepotenza in tutti i vari pronostici per conquistare la seconda medaglia mondiale della propria storia dopo l’oro del 2006.

  • Spagna: Víctor Claver (14 punti con 5/7 dal campo, 7 rimbalzi, 2 assist, 3 rubate e 24 di valutazione), Ricky Rubio (19 punti, 5 rimbalzi, 4 assist), Marc Gasol (11 punti, 6 rimbalzi, 6 assist)
  • Serbia: Bogdan Bogdanovic (26 punti, 10 rimbalzi, 6 assist e 36 di valutazione), Vladimir Lucic (8 punti, 3 rimbalzi), Miroslav Raduljica (7 punti, 3 assist).