IL CSKA NON SI FERMA PIU’: BATTE ANCORA IL KHIMKI E ACCAREZZA IL TITOLO

Il CSKA sfrutta appieno il fattore campo e si porta sul 2-0 contro il Khimki vincendo 103-92. I gialloblu hanno annunciato poco prima dell’inizio dell’incontro che la stella Alexey Shved ha terminato prematuramente la sua stagione per il riacutizzarsi della fasciate plantare che lo aveva già costretto a riposo durante la stagione. L’assenza del proprio farò ha così penalizzato gli ospiti che ora sono costretti a vincere per provare a prolungare  la serie. Match ball quindi nelle mani degli uomini di Itoudis che in questa stagione sono stati più concreti che mai.

Partenza forte del CSKA grazie alla precisione da oltre l’arco (5 triple nel primo quarto) e alle difficoltà offensive degli ospiti. 55-37 il punteggio a metà partita. Gli otto punti in cinque minuti del terzo quarto danno la scossa al Khimki che si riporta a -9, ma due triple di De Colo e Rodriguez consentono al CSKA di mantenere un margine di 13 punti all’ultimo intervallo.  Nell’ultimo quarto effimero tentativo di rimonta per i gialloblù, portatisi fino a -9, respinto da un parziale di 9-0 frutto della stringente difesa dei campioni d’Europa in carica e di un paio di canestri sulla sirena di Hunter e Higgins.

5 punti e 2 rubate in 17’38” per Daniel Hackett, partito in quintetto.

Gara3 verrà disputata Lunedì alle 19:30, ora locale.

Top scorer dell’incontro:

CSKA: Sergio Rodriguez (16), Nando De Colo (14 + 8 ast), Cory Higgins (14), Othello Hunter (14), Nikita Kurbanov (13 + 5 ast), Joel Bolomboy (12).

Khimki: Tony Crocker (26), Viacheslav Zaitcev (15), Malcolm Thomas (13), Jordan Mickey (13).