fbpx

BCL: Una generosa Brindisi si arrende a Saragozza al secondo overtime

Brindisi

Spagna-Italia 2-0. Non è il risultato della prossima finale degli Europei di calcio, ma il bilancio della doppia sfida tra squadre iberiche e nostrane in questa settimana di Basketball Champions League. Dopo l’inattesa sconfitta della Dinamo Sassari in casa contro Manresa, infatti, anche l’Happy Casa Brindisi si è dovuta arrendere a una compagine del campionato spagnolo di ACB, il Casademont Zaragoza. In ogni caso, i pugliesi sono caduti a testa alta: 96-93 dopo due overtime.

Senza Adrian Banks, rimasto in patria per la recentissima nascita di sua figlia, e ormai privi di Bogdan Radosavljevic, tornato all’Alba Berlino, i brindisini hanno sfiorato il colpaccio in casa della compagine che domenica in ACB aveva battuto nientemeno che il Real Madrid… e per 17 punti! Questo la dice lunga sul potenziale degli uomini di Porfirio Fisac, terzi in classifica in patria dietro a Real Madrid e Barça.

I ragazzi di Francesco Vitucci, che in coppa non hanno mai vinto fuori casa, ci hanno provato in tutti i modi ad uscire dal Pabellón Príncipe Felipe con una vittoria in mano. Uno stratosferico Tyler Stone, autore di 27 punti e 19 rimbalzi, è stato l’ultimo a tirare i remi in barca per i suoi che, a parte gli assenti della vigilia, ha perso pezzi per strada come John Brown, Antonio Iannuzzi, Kevin Martin e Iris Ikangi, tutti esclusi con cinque falli.

I padroni di casa sono partiti meglio e nel corso del primo quarto, terminato 25-17, sembravano poter facilmente dominare, ma Brindisi non si è arresa e già nel secondo parziale ha iniziato a tessere la sua rimonta, culminata con l’eloquente parziale di 12-20 dell’ultimo quarto, che ha mandato le due squadre all’overtime sul 71-71. Il pareggio si è mantenuto anche durante i successivi 5 minuti di gioco.

Durante il secondo overtime l’atletico playmaker Dylan Ennis, l’anno scorso compagno di squadra di Michele Vitali al MoraBanc Andorra, in ombra e quasi “dannoso” fino al momento, come i veri campioni non ha avito paura a continuare a giocarsi i palloni importanti… e con 10 punti messi a segno solo nel secondo overtime (due triple e due bei canestri in penetrazione), ha permesso alla sua squadra di portare a casa la quarta vittoria in sette giornate di competizione. Questo risultato permette agli aragonesi di fare un balzo in avanti nella classifica del Gruppo D, mentre l’Happy Casa Brindisi resta relegata fuori dalle posizioni che consentono il passaggio del turno con un bilancio di 3-4.

https://twitter.com/BasketballCL/status/1202355244363067393?s=20

  • Zaragoza: Dylan Ennis (21 punti, 4 rimbalzi, 3 assist), Nicolas Brussino (16 punti con 4 triple, 9 rimbalzi), Javier Justiz (14 punti, 6 rimbalzi)
  • Brindisi: Tyler Stone (27 punti, 19 rimbalzi, 5 assist, 38 di valutazione), Alessandro Zanelli (13 punti, 3 assist, 2 rimbalzi), John Brown (14 punti, 4 rimbalzi)