fbpx

BCL: Brindisi lotta, ma cade ancora sulla sirena con Saragozza

Dylan Ennis Saragozza Brindisi
Dylan Ennis castiga l’Happy Casa Brindisi – ACB Photo/E. Casas

Non c’è gioia per l’Happy Casa Brindisi. Dopo la sconfitta sul filo di lana in campionato contro l’Olimpia Milano di domenica scorsa, i pugliesi salutano la Basketball Champions League con una nuova sconfitta, arrivata sempre sulla sirena: 91-93 contro il Casademont Zaragoza, che si era imposto all’andata ai brindisini dopo due overtime.

Nonostante non ci fosse più niente in gioco, gli uomini di Francesco Vitucci hanno affrontato con freschezza e impegno l’ultima partita europea della stagione, riuscendo ad arginare l’ottimo Saragozza, terzo in ACB dopo Barça e Real Madrid, e andando a riposo avanti 46-41. Gli aragonesi di Porfirio Fisac hanno dovuto concentrarsi al massimo per riuscire a recuperare lo svantaggio, e ci ha pensato l’atletico playmaker Dylan Ennis con un buzzer-beater a chiudere la sfida con risultato favorevole alla squadra ospite.

Il Casademont Zaragoza fa così storia, chiudendo il gruppo al primo posto in classifica con un bilancio di 10-4, guadagnando il fattore campo a favore in vista degli ottavi di finale e degli eventuali quarti. Champions League amara per Brindisi, relegata all’ultimo posto del girone con un impietoso 5-9.

  • Happy Casa Brindisi: Dominique Sutton (18 punti, 8 rimbalzi, 21 di valutazione), John Brown (16 punti, 9 rimbalzi), Alessandro Zanelli e Tyrone Stone (14 punti), Raphael Gaspardo (12 punti, 9 rimbalzi, 4 assist).
  • Casademont Zaragoza: D.J. Seeley (16 punti), Tryggvi Hlinason (14 punti, 9 rimbalzi),  Nemanja Radovic (14 punti), Dylan Ennis (13 punti).