Home NBA NBA-Steve Kerr: “I razzisti non dovrebbero essere presidenti”
Golden State Warriors coach Steve Kerr reacts to a referee's call during the first half of the team's NBA basketball game against the Memphis Grizzlies on Tuesday, Nov. 19, 2019, in Memphis, Tenn. (AP Photo/Brandon Dill) NBA-Steve Kerr: “I razzisti non dovrebbero essere presidenti”

NBA-Steve Kerr: “I razzisti non dovrebbero essere presidenti”

0

Parole al veleno di Steve Kerr nei confronti del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

L’ex stella dei Chicago Bulls e coach dei Golden State Warriors Non si è rimpasmiato e ha commentato così le dichiarazioni di Trump inerenti alla manifestazione di Minneapolis.

 “Nel 2017 Trump chiamò i giocatori di football che si inginocchiavano per protestare pacificamente contro le brutalità della polizia ‘figli di p*****a’. L’altra sera ha chiamato i manifestanti di Minneapolis ‘thugs’. Questo è il motivo per cui i razzisti non dovrebbero diventare Presidenti”