NBA: Danilo Gallinari torna in campo con i rinnovati Clippers che cadono a Indiana

Danilo Gallinari Los Angeles Clippers
Danilo Gallinari – Laura Cristaldi (Basket Italy)

Sono passate dieci partite e tre settimane da quando Danilo Gallinari era uscito dal campo per un infortunio alla schiena. L’azzurro ha ripreso il suo posto in campo nella sfida che i Los Angeles Clippers hanno giocato in trasferta contro gli Indiana Pacers poche ore dopo la trade-deadline, trovandosi in una squadra completamente diversa. Niente più Tobias Harris, niente Marjanovic o Bradley, entrati nella ‘giostra degli scambi’ (direbbe Camilleri) del pazzo mercato NBA, o niente Marcin Gortat o Milos Teodosic, tagliati. I Clippers, con nove giocatori attivi nel roster, visto che i nuovi arrivi si incorporeranno dalla prossima sfida, hanno perso per 92-116.

Dopo un primo quarto equilibrato, i 29 punti di Bojan Bogdanovic, assieme a altri quattro uomini in doppia cifra, hanno portato i Pacers alla vittoria, mentre tra i Clippers, con il Gallo al rientro e frastornati dalle ultime ore convulse di mercato, ha brillato Montrezl Harrell con 19 punti, poi si sono visti in campo rookie, sophomore e two-way contract.

Danilo Gallinari, non ancora in perfette condizioni, ha giocato meno di 20 minuti, mettendo a segno 12 punti (4/6 in triple), 5 rimbalzi, 2 assist e 2 stoppate.

“È bello tornare in campo,” – ha dichiarato Danilo Gallinari dopo la sfida – “non sono ancora al 100%, ma è bello tornare. A Boston ci sarò”.

Sulle trade che hanno coinvolto la sua squadra, l’ala lombarda ha espresso il suo punto di vista.

“È duro per tutti, soprattutto mentalmente. Io stesso mi sono trovato coinvolto nel passato in scambi clamorosi: il business dell’NBA è pazzo, queste cose possono succedere e tu devi tenere sotto controllo quello che puoi, e quello che dipende da noi è essere professionisti e venire a lavorare tutti i giorni”.

Il Gallo non vuole sentire parlare di “tanking“.

“Quando vai a giocare al campetto con gli amici vuoi vincere, e a maggior ragione in NBA vuoi vincere tutte le partite che giochi”.

Dalla prossima sfida in poi, con i nuovi giocatori che si uniranno alla causa, i Clippers recupereranno effettivi, anche se la corsa ai Playoffs sembra compromessa e l’obiettivo della dirigenza sembra chiaro: la free agency della prossima estate, che il franchise californiano affronterà con parecchio spazio salariale per poter costruire subito una squadra vincente.

Se Danilo Gallinari, che comunque è sotto contratto fino al 2020, rientrerà nei piani di gloria racchiusi nella mente di Jerry West lo scopriremo solo la prossima estate. Intanto l’azzurro è una delle colonne portanti della squadra con il roster attuale e non ci sono dubbi che giocherà al massimo fino a fine stagione.