fbpx

#FIBAWC: La Spagna di Scariolo vuole tornare in alto anche ai mondiali

Spagna Scariolo mondiali
La Spagna di Sergio Scariolo vuole tornare in alto anche ai mondiali – Credit: Baloncesto FEB

La nazionale di pallacanestro della Spagna è una delle potenze a livello europeo e mondiale degli ultimi 15 anni. Dal titolo iridato conquistato in Giappone nel 2006, gli iberici sono sempre saliti sul podio in occasione dei Giochi Olimpici (argento a Pechino 2008 e Londra 2012, e bronzo a Rio 2016) e dei campionati Europei, con tre ori, un argento e due bronzi dal 2007 in poi.

Gli unici avvenimenti importanti in cui l’armata spagnola ha fatto cilecca nell’ultimo decennio sono stati proprio le ultime due edizioni dei Mondiali. Nel 2010 in Turchia la Spagna si era qualificata sesta, e quattro anni dopo era arrivata la clamorosa debacle in casa, con il quinto posto dei mondiali spagnoli nel 2014, un appuntamento disegnato ad hoc per festeggiare una medaglia d’argento dietro al colossale Dream Team presentato dagli Stati Uniti in quell’occasione.

Dopo le cinque vittorie nella fase a gruppi e il trionfo agli ottavi di finale con il Senegal, ai quarti era arrivata la clamorosa sconfitta per 65-52 contro la Francia in un incredulo Palacio de los Deportes di Madrid. La miglior generazione di cestisti spagnoli nel pieno della propria maturità sportiva era incappata in una serata pessima al tiro (32.3% dal campo con 2/22 in triple) vedendo sfumare le opzioni di gloria.

Sono passati cinque anni da quel momento e la Spagna, riaffidata a Sergio Scariolo dopo la nefasta parentesi di Juan Antonio Orenga, dopo l’oro all’EuroBasket dell’anno successivo e i bronzi olimpici (2016) ed Europei (2017) è pronta per tornare sul podio anche in un mondiale, dove l’unica medaglia della sua storia resta lo storico oro del 2006.

I fratelli Hernangómez completano una squadra di veterani

Il roster definitivo della Spagna per l’appuntamento asiatico, con una media di 30 anni, è uno dei più veterani della competizione. Non solo non mancheranno giocatori storici come Marc Gasol o Rudy Fernández, che erano già presenti al Mondiale 2006, o altri componenti che hanno dato il proprio contributo ai successi recenti della nazionale iberica, come Ricky Rubio, Sergio Llull o Víctor Claver, ma in quest’edizione dei mondiali debutteranno altri tre ultra trentenni.

Si tratta degli “eroi” delle Finestre FIBA: le due ali dell’Herbalife Gran Canaria Javier Beirán, classe 1987, e Xavi Rabaseda, nato a febbraio dell’89, oltre a Quino Colom, playmaker appena preso dal Valencia Basket dopo aver giocato diversi anni tra Russia e Turchia, che è dell’88.

La Spagna, infatti, ha utilizzato sempre lo stesso gruppo di giocatori per le varie finestre di qualificazione disputate nel corso degli ultimi due anni, evitando così qualsiasi tipo di polemica con l’Eurolega o con i giocatori NBA, che avrebbero potuto rinunciare alle convocazioni estive per concentrarsi sulla preparazione individuale. In terra iberica non si sono vissuti malintesi a riguardo, e la Spagna-B di uno Scariolo a mezzo servizio, che non è mai mancato in panchina nonostante il suo impegno come assistant-coach dei Toronto Raptors, non ha avuto problemi a qualificarsi per l’appuntamento mondiale.

Rudy Fernández e Juancho Hernangómez: il “vecchio” e il “bambino” – Credit: Baloncesto FEB

Solo quattro giocatori nati negli anni ’90 infatti formano parte della rosa agli ordini di Sergio Scariolo: Ricky Rubio, che nonostante la sua esperienza, non ha ancora compiuto la trentina, Pierre Oriola, classe 1992, e i due fratelli Hernangómez: Willy del ’94 e Juancho del ’95, entrambi stabilizzati in NBA.

La rosa della Spagna

  • Quino Colom, Playmaker, 188 cm, Valencia Basket Club, 01/11/1988 (30)
  • Rudy Fernández, Ala piccola, 196 cm, Real Madrid, 04/04/1985 (34)
  • Pau Ribas, Guardia, 196 cm, Barça Lassa, 02/03/1987 (32)
  • Ricky Rubio, Playmaker, 193 cm, Phoenix Suns, 21/10/1990, (28)
  • Victor Claver, Ala, 207 cm, Barça Lassa, 30/08/1988 (30)
  • Marc Gasol, Centro, 215 cm, Toronto Raptors, 29/01/1985 (34)
  • Willy Hernangómez, Centro, 209 cm, Charlotte Hornets, 27/05/1994 (25)
  • Pierre Oriola, Ala Forte, 205 cm, Barça Lassa, 25/09/1992 (26)
  • Xavier Rabaseda, Ala piccola, 196 cm, Herbalife Gran Canaria, 24/02/1989 (30)
  • Sergio Llull, Guardia, 192 cm, Real Madrid, 15/11/1987 (31)
  • Javier Beirán, Ala, 200 cm, Herbalife Gran Canaria, 22/05/1987 (32)
  • Juancho Hernangómez, Ala Forte, 205 cm, Denver Nuggets, 28/09/1995 (23)

Il calendario

La Spagna si trova inserita nel Girone C con Iran, Portorico e Tunisia. I ragazzi di Scariolo sono ovviamente favoriti per vincere il proprio gruppo senza affanni.  Questo il calendario della prima fase:

  • 31/08/2019, 14.30 (ora italiana) – Spagna vs. Tunisia
  • 2/09/2019, 14.30 (ora italiana) – Portorico vs. Spagna
  • 4/09/2019, 14.30 (ora italiana) – Spagna vs. Iran