fbpx

Euroleague: Valencia e Alba vincono in trasferta, il Maccabi batte il Barça

Valencia San Emeterio
Fernando San Emeterio, MVP contro il Khimki – Miguel Ángel Polo / ACB Photo

Diciannovesima giornata di Turkish Airlines Euroleague, e il martedì di competizione in questa settimana con doppio turno si chiude con due belle vittorie in trasferta, quella del Valencia Basket sul campo del Khimki e quella dell’Alba Berlino a casa dell’Olympiacos, e con successo del Maccabi Tel Aviv contro il Barça nella sfida al vertice della giornata.

Ripassiamo brevemente quando avvenuto in Russia, Grecia e Israele.

Khimki Moscow Region – Valencia Basket 75-84

Dopo aver conquistato il suo lasciapassare per disputare la Copa del Rey, il Valencia Basket è sceso in campo 48 ore dopo senza centri titolari (Mike Tobey e Bojan Dubljevic infortunati) sulla difficile pista del Khimki, e ha conquistato una preziosa vittoria che permette ai taronja di superare i russi in classifica. La difesa con raddoppio costante su Alexey Shved messa in atto dai ragazzi di Jaume Ponsarnau, con Joan Sastre e Alberto Abalde sugli scudi, ha portato i suoi frutti. In attacco, ci ha pensato l’eterno Fernando San Emeterio, autore di una partita perfetta: 18 punti con 2/2 in tiri da due, 4/4 in triple, 2/2 in tiri liberi, 5 assist e 25 di valutazione.

Shved si è fermato a 18 punti con 5/18 dal campo (2/11 in triple), e il Khimki, quando il suo go-to guy s’inceppa, risulta una squadra meno pericolosa e più abbordabile. Solo Anthony Gill, autore di 12 punti, è andato in doppia cifra oltre a Shved. I padroni di ca-sa non hanno sfruttato il possibile vantaggio nel pitturato.

Olympiacos Pireo – Alba Berlino 86-93

Partita dai parziali da una parte e dall’altra, che i tedeschi di Aíto García Reneses, con Peyton Siva al rientro, hanno vinto meritatamente in trasferta grazie al bel gioco e all’elevata percentuale di realizzazione in triple. Dopo un primo quarto chiuso con i greci avanti per 22-19, la squadra ospite ha ribaltato il risultato con un gran secondo periodo, mandando le due compagini negli spogliatoi sul 42-50. Ancora grande Olympiacos nel terzo quarto, con un parziale favorevole di 29-18, ma gli ottimi ultimi dieci minuti dell’Alba Berlino sono valsi la vittoria.

L’Alba ha chiuso la sfida con un notevole 13/23 (56.5%) in triple, guidato dal cecchino Marcus Eriksson con 22 punti e 6/9 in triple. Eccellente anche il contributo di Martin Hermannsson con 18 punti e 6 assist. Da parte degli uomini allenati da oggi da Georgios Bartzokas, richiamato sulla panchina biancorossa, non sono bastati i 15 punti, 9 rimbalzi e 6 assist di Georgios Printezis e i 15 punti e 6 rimbalzi di Nikola Milutinov.

Maccabi Tel Aviv – FC Barcelona 92-85

Il Maccabi Tel Aviv riprende il suo importante ruolino di marcia verso le posizioni che contano nella massima competizione europea. Il Barça, dal canto suo, inizia a respirare aria di crisi, dopo la sconfitta della scorsa settimana contro l‘Efes e quella di domenica in campionato contro il Bilbao. Gli israeliani raggiungono il proprio Barça in classifica a quota 13 vittorie e 6 sconfitte in Eurolega.

Gli uomini di Pesic sono partiti meglio, dominando il primo quarto 20-27, ma un parziale di 28-18 per i padroni di casa nel secondo periodo ha loro permesso di andare avanti all’intervallo. Equilibrio ed emozioni in un’intensa seconda metà della sfida, nella quale in Maccabi sembrava avere la partita in pugno nel finale, ma i blaugrana ha dato del filo da torcere fino all’ultimo possesso palla. C’è voluta una tripla di Scottie Wilbekin sull’85-82 con 33 secondi ancora da giocare per mettere virtualmente la parola fine all’incontro.

Tyler Dorsey è stato il migliore in campo da parte dei padroni di casa con 19 punti, seguito da Wilbekin con 18 punti, 3 assist e 2 rimbalzi. Da parte del Barça non sono bastati i 22 punti e 10 rimbalzi (30 di valutazione) di Nikola Mirotic.

https://twitter.com/EuroLeague/status/1217195338965995520?s=20