fbpx
Home Serie A Un super Mitchell Watt spinge la Reyer ai playoff, Brescia cade al Taliercio
Un super Mitchell Watt spinge la Reyer ai playoff, Brescia cade al Taliercio

Un super Mitchell Watt spinge la Reyer ai playoff, Brescia cade al Taliercio

0

Per la 26° Giornata del campionato LBA Serie A UnipolSai 2020-2021, al Palasport Taliercio di Mestre si sono affrontate Umana Reyer Venezia e Germani Pallacanestro Brescia. Il match è stato vinto da Venezia per 94-87.

Partita sempre condotta dagli orogranata se escludiamo l’inizio di seconda frazione, ma un break di 22-5 ha chiuso il primo tempo in favore della Reyer su Brescia (60-46). Nel secondo tempo Brescia con un parziale di 2-15 ha limitato i danni per il -4 al 29′, ma da lì Venezia ha saputo ben amministrare e condurre fino alla fine del match.

La Reyer Venezia, dopo la sconfitta a Trento contro la Dolomiti Energia, torna quindi alla vittoria battendo Brescia grazie a un super Mitchell Watt da 30 punti (9/13 al tiro e 12/14 ai liberi). In doppia cifra anche Stefano Tonut con 17, Jeremy Chappell e Austin Daye con 15.

Con questo successo la Reyer sale al quarto posto in classifica e ottiene i playoff matematici con 4 giornate di anticipo.

Per la Germani, reduce dal ko esterno contro la Fortitudo Bologna, è alla quinta sconfitta consecutiva. Non bastano i 21 di Jeremiah Wilson, i 12 di Vitali, gli 11 di Kalinoski e i 10 di Chery.

Cronaca del match

Un grande inizio di Michell Watt e le triple di Julyan Stone producono il +9 per la Reyer Venezia (16-7 al 5′), ma Brescia guidata da Kalinoski e Darrall Willis riduce le distanze, è 21-18 dopo 8′, time-out Buscaglia. Kenny Chery risponde pareggiando a quota 22 dopo 9′, le triple di De Nicolao e Casarin danno il +4 veneziano, la tripla di Wilson chiude il primo quarto sul 28-27.

Secondo periodo, continuano le alte percentuali nel match con la Leonessa che si porta avanti con Drew Crawford, 33-35 al 12′. Si segna da una parte e dall’altra, la tripla di Wilson risponde al canestro di Casarin (38-41 al 14′), ma Venezia con Tonut e Watt si porta sul 46-42 dopo 16′, time-out Leonessa. Si accende Stefano Tonut, Brescia in difesa no, e la Reyer continua a volare portandosi sul +14 chiudendo il primo tempo con sessanta, dicasi 60 punti segnati. 60-46 all’intervallo.


Si rientra in campo e si abbassano notevolmente le % degli attacchi, è 62-48 dopo 23′. La Reyer tocca il +17 grazie a Mitchell Watt, ma Brescia con Wilson e Chery non molla, è 65-53 dopo 26′, time-out De Raffaele. Chappell non riesce a scuotere Venezia, perchè la Germani con la zona e una difesa veramente ottima fa un break di 0-10 si porta sul -4 con Vitali e Burns causa anche un tecnico sanzionato a De Raffaele, 67-63 al 29′. Il terzo quarto si chiude sul 70-63.

Ultimo periodo di gioco: con un quintetto di quattro italiani e Kalinoski, Brescia cerca di impensierire in tutti i modi lan Reyer ricucendo fino al -6, 72-66 a 8’26″dalla fine. Jeremiah Wilson mette il suo mattoncino, ma gli orogranata con Watt e Chappell ritocca la doppia cifra di vantaggio, 81-71 a 5’53” dalla conclusione. E’ una lunga sequenza di tiri liberi a spezzettare continuamente la partita con Watt a rimpinguare il suo bottino, è 85-74 a 3’48” dalla fine in favore della Reyer, time-out Brescia. Daye segna il +12 orogranata, ma la Germani riduce il divario grazie a Kalinoski e Crawford, 87-80 a 2’36” dalla fine, time-out De Raffaele. Wilson segna la tripla del -6 ospite, la coppia di liberi di Tonut ricaccia indietro i lombardi, è 91-83 a 1’12”, time-out Buscaglia. E’ ancora +8 veneziano a 40″ dalla conclusione, i liberi di Stefano Tonut danno la vittoria alla Reyer Venezia. Finisce 94-87 con una stoppata clamorosa di Tonut su Wilson.