Ufficiale. Vincenzo Esposito è il nuovo coach della Germani Basket Brescia

L'immagine può contenere: 38 persone, persone che sorridono

Germani Basket Brescia è lieta di comunicare l’arrivo in panchina di Vincenzo Esposito, che sarà il nuovo coach della Leonessa. La carriera da allenatore del 50enne campano, che da giocatore è stato una vera icona del basket italiano, si arricchisce di un nuovo capitolo in Serie A dopo quelli vissuti sulle panchine di Caserta, Pistoia (è stato coach dell’anno nel 2017) e Sassari.

Il nuovo allenatore della Germani, che ha firmato un contratto di un anno con opzione di prolungamento per la stagione successiva, sarà a Brescia nei prossimi giorni e sarà presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa. Luogo e orario della conferenza stampa saranno resti noti alla stampa al più presto.

LA SCHEDA – Nato a Caserta nel 1969, Esposito inizia la sua carriera da giocatore nella Juve Caserta, capace di conquistare la Coppa Italia (1988) e lo storico scudetto del 1991. Trascorre due anni alla Fortitudo Bologna, prima dell’approdo ai Toronto Raptors, in NBA, dove gioca 30 partite e diventa il primo giocatore italiano di sempre ad aver segnato punti in una gara del campionato professionistico statunitense. Tornato in Italia, indossa le maglie di Pesaro, Pistoia, Imola, Udine, Scafati, Virtus Roma, Casale Monferrato e Orlandina, ritagliandosi due piccole parentesi nel campionato spagnolo, a Gran Canaria e Murcia.

Nel 2009 inizia la sua carriera da allenatore, anche se tra il dicembre del 2013 e il febbraio 2014 si regala un’altra parentesi da giocatore, vestendo la maglia dell’Andrea Costa Imola per un totale di 6 partite. In panchina, inizia la propria carriera in Serie A Dilettanti, prima all’Aquila Trento e poi ad Agrigento. Nell’estate del 2013 prende la guida di Imola, in Lega Due.

Nel 2014 torna nella sua Caserta, ricoprendo il ruolo di assistant coach di Lele Molin prima e Zare Markovski poi. Quando il tecnico macedone viene esonerato, a Esposito viene offerto il ruolo di capo allenatore, che ricoprirà fino al termine del campionato, terminato con la retrocessione del club campano, arrivato a un solo punto dalla conquista della salvezza.

Nel 2015 si trasferisce a Pistoia, dove resta per tre stagioni. Nel 2016 conquista la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia e chiude la regular season al sesto posto, meritandosi la qualificazione ai playoff. Nel 2017 centra nuovamente la postseason, portando la squadra al settimo posto e meritandosi la palma di coach dell’anno. L’ultima esperienza in Toscana è meno fortunata, anche se il 13/mo posto finale permette al club pistoiese di centrare l’obiettivo stagionale della salvezza.

Nell’estate del 2018 diventa head coach della Dinamo Sassari ma a febbraio, alla vigilia della Final Eight di Firenze conquistata dopo aver chiuso il girone d’andata al sesto posto, annuncia le proprie dimissioni, lasciando la panchina del club sardo.

Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa