Siena di forza al Palaestra, Avellino va al tappeto

Il passo falso di Pistoia è già dimenticato per la Montepaschi, che si rifà con gli interessi a spese della Sidigas Avellino, nettamente battuta al Palaestra per 91-67 nella nona giornata di ritorno della Serie A Beko. Siena entra in campo desiderosa di riprendere la marcia di avvicinamento ai playoff bloccatasi nel derby toscano, contro un avversario malandato e poco propositivo, specie ad inizio gara, dove gli uomini di Vitucci sbagliano completamente l’approccio venendo lentamente divorati dalla trappola dei padroni di casa. Siena gioca di squadra, spreca poco e spacca la partita già nel secondo quarto guadagnando un vantaggio confortante e altamente gestibile, grazie alle giocate di Green, la regia di Haynes e i buoni movimenti sotto canestro di un Hunter tornato giocatore vero. Gli irpini difendono blandamente e perdono una marea di palloni, e attaccano malissimo da 3 punti, tanto da sembrare non usciti dagli spogliatoi fino al terzo periodo, dove l’orgoglio provoca un sussulto con il trio Haynes, Thomas e Ivanov, che però non è tale da mettere in discussione la prestazione né tantomeno il risultato del match, che Siena ben tiene in pugno e conduce ad una vittoria di vera forza che proietta Siena al secondo posto con Brindisi e Cantù. Avellino rimane ancorata al nono posto, per Vitucci continuano i problemi di una stagione maledetta.   

Il racconto del match – Siena inizia col piede giusto in attacco grazie a un primo quarto solido, specie in proiezione offensiva, dove i biancoverdi sanno abilmente sfruttare le accelerazioni di Green e l’esperienza di capitan Ress per portarsi sopra con un buon vantaggio. Gli irpini vanno a sbalzi e fanno una fatica tremenda a rendere fluida la manovra d’attacco, che spesso e volentieri si esprime per vie interne grazie a Thomas non trovando sbocchi interessanti al tiro; l’intensità difensiva della Montepaschi Siena sale nel secondo quarto e stritola una Avellino praticamente nulla in attacco, a differenza di Siena che col passare dei minuti consolida la sua supremazia orchestrando una pregevole prestazione corale, dove continua ad esaltarsi uno scatenato Green (eloquente il 52-24 Siena di fine secondo quarto).  Avellino sembra già fuori dal match nel terzo quarto, con il solo Jarvis Haynes a provare concretamente a rimediare a una situazione piuttosto compromessa; Vitucci si sgola ma la difesa dei suoi fa acqua da tutte le parti e imbarca pure i punti e i rimbalzi di un ritrovato Hunter.  Gli schiaffoni in serie colpiscono però nell’orgoglio la Sidigas, che reagisce alla fine del quarto con un parziale di 16-5 a firma di Thomas e Ivanov che restituisce entusiasmo alla truppa irpina; il riscatto ospite è però tardivo perché le energie per continuare la rimonta sono poche e Siena nell’ultimo quarto lavora bene per chiudere i conti con i canestri di Green e Viggiano. I punti del giovane Cappelletti sigillano la meritatissima vittoria senese.

MVP: Erick Green

Montepaschi Siena  91 – Sidigas Avellino 67 (27-14; 52-24; 68-44)

Montepaschi Siena: Viggiano 10, Hunter 11 e 10 rimbalzi 21 di valutazione, Cournooh 5, M. Haynes 14 e 5 assist, Carter 8, Janning 8, Ress 9, Ortner 1, Nelson 5, Udom, Cappelletti 4, Green 16 8/9 da due. All. Crespi

Sidigas Avellino: Thomas 19 e 11 rimbalzi 23 di valutazione, Lakovic 3, Ivanov 15, Dragovic 3, Morgillo, Cavaliero 10, Foster 4, J.Haynes 13. All. Vitucci

Percentuali da 2 punti:  Montepaschi  Siena 61%, Sidigas Avellino 56%

Percentuali da 3 punti: Montepaschi  Siena 40%, Sidigas Avellino 25%

Percentuali ai liberi: Montepaschi Siena 89,5%, Sidigas Avellino 71,4%

Palle perse/recuperate: Montepaschi Siena 8/8, Sidigas Avellino 18/5

Rimbalzi totali: Montepaschi Siena 28, Sidigas Avellino 36

Valutazione di squadra:  Montepaschi Siena 110, Sidigas Avellino 69

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *