Reggio Emilia ritrova il sorriso e batte Brindisi 65-72

Secondo stop consecutivo per l’Happy Casa Brindisi che perde tra le mura amiche a dispetto di una solida, seppur decimata, Reggio Emilia. La Grissin Bon infatti, già ultima in classifica, ha rescisso consensualmente in settimana con i due giocatori americani di riferimento (Ledo e Butterfield), oltre ad avere out per almeno due mesi Elonu a causa di infortunio.

I ragazzi di coach Gagnardi con tanta umiltà (e con una solida difesa a zona) portano a casa due punti fondamentali per la classifica oltre ad aver conquistato la prima vittoria esterna della stagione. 

Prova superlativa per Aguilar che segna a referto 29 pt e 8 rimbalzi, seguito da Mussini a quota 14 pt e Cervi 13. Dall’altra parte sono 4 gli uomini in doppia cifra per Brindisi nonostante la giornata storta al tiro dalla lunga (7/30): Banks e Brown ne segnano 12 ciascuno, Moraschini e Clark 10. 

 

 

Cronaca:

Partenza lenta in entrambe le metà campo e lo dimostra il 9 pari dopo 7 minuti di gioco. Brindisi si affida al tiro da fuori ma è sfortunata, mentre Reggio silenziosamente si porta sul +8 che costringe coach Vitucci a un immediato time out. Si sblocca l’Happy Casa e con un parziale di 6-0 firmato Moraschini-Brown-Chappell chiude il primo quarto sul 15-17.

I biancazzurri prendono coraggio anche sotto canestro e con Wojciechowski e Rush firmano il primo mini vantaggio, ma Aguilar e De Vico non restano a guardare e ubriacano la difesa dei padroni di casa riportandosi sul +5. La Reggiana pressa tanto anche sull’azione offensiva degli avversari che rimediano ai danni solo pochi secondi prima dell’intervallo. (31-34)

Nuova parità nella ripresa, Brown e 9 fanno a sportellate sotto canestro facendo funzionare bene le due difese. In attacco invece la Grissin Bon gioca meglio e costruisce ottime transizioni con 9 e 14. 47-51 alla fine del terzo quarto. 

Tripla e canestro da sotto per Moraschini che risvegliano il PalaPentassuglia ma soprattutto che riportano Brindisi sul +4 dopo tre minuti di gioco. I biancorossi non ci pensano a mollare e 9 segna la tripla dell’ennesimo parità a quota 62. Ma la carica dei pugliesi non dura molto, quando Mussini e compagni ingranano la marcia Brindisi resta solo a guardare, perdendo per strada due punti importanti. 67-75 al 40’. 

 

Tabellini 

BRINDISI: Banks 12, Erik 8, Gaffney 2, Zanelli 3, Moraschini 10, Clark 10, a Wojciechowski 4, Chappell 7, Brown 12.

REGGIO EMILIA: Mussini 14, Candi 0, Aguilar 29, Gaspardo 9, Cervi 13, Ortner 0,  Llompart 3, De Vico 7.