fbpx
Home Nazionale EuroBasket 2022 #EuroBasket2022: Francia, che agonia in Montenegro; classificata anche la Gran Bretagna
Thomas Heurtel, decisivo per la qualificazione della Francia - FIBA Basketball #EuroBasket2022: Francia, che agonia in Montenegro; classificata anche la Gran Bretagna

#EuroBasket2022: Francia, che agonia in Montenegro; classificata anche la Gran Bretagna

0

Continua il ballo di celebrazioni e delusioni nelle partite di qualificazione all’EuroBasket 2022. Nel Gruppo G era ancora tutto in gioco, e i risultati odierni hanno dettato sentenza. La Gran Bretagna, che ha battuto la Germania sulla sirena, e la Francia, che ha fatto lo stesso contro un ostico Montenegro che ha lottato fino alla fine, staccano il biglietto per l’EuroBasket, mentre i balcanici, presenti all’ultimo appuntamento europeo e anche ai mondiali del 2021, restano fuori.

Luke Nelson, un buzzer-beater che vale oro

La Gran Bretagna non è per niente una nazione di punta per quanto riguarda la palla a spicchi. Calcio e rugby con nazionali divise (Inghilterra, Scozia, Galles) sono gli sport di squadra di più successo nell’isola britannica. Nella pallacanestro giocano assieme come Gran Bretagna (non Regno Unito, quindi senza Irlanda del Nord), e questo connubio sta permettendo alla pallacanestro di ritagliarsi il suo spazio oltre Manica.

Battendo per 81-83 la Germania sulla sirena, infatti, i britannici ripetono la qualificazione già ottenuta per lo scorso EuroBasket (2017). Il centro Gabriel Olaseni, che gioca in Turchia, è stato il migliore dei suoi con 20 punti e 8 rimbalzi. Il playmaker del Göttingen Luke Nelson ha vestito i panni dell’eroe con il buzzer-beater che è valso vittoria e qualificazione.

La Francia fa fatica, ma vince in Montenegro

Montenegro-Francia è stata una partita vera. Bella, intensa, emozionante. La posta in gioco era massima, già che per i padroni di casa (il Gruppo G ha giocato infatti a Podgorica) si trattava dell’ultima chiamata: “win or go home”. E gli uomini di Bosko Radovic andranno a casa… ma a testa alta. La nazionale balcanica ha infatti tenuto sotto la Francia per buona parte dell’incontro, mantenendo i nervi saldo e non arrendendosi mai.

I bleu di Vincent Collet sono riusciti a ribaltare il risultato solo nel corso dell’ultimo quarto, grazie a Thomas Heurtel che, svincolato dal Barça e in attesa del suo nuovo contratto per la prossima stagione, si è messo a disposizione della sua nazionale. Con 16 punti, 4 rimbalzi e 4 assist il suo apporto è stato decisivo. 11 punti, 7 rimbalzi e 17 di valutazione per Alexandre Chassang, centro del Dijon. Da parte del Montenegro, da segnalare i 17 punti di Petar Popovic e i 16 punti, 7 rimbalzi e 20 di valutazione di Marko Simonovic, centro del Cedevita Olimpija. Per il Montenegro sono mancati i canestri di Justin Cobbs, il playmaker americano naturalizzato compagno di Amedeo Della Valle nel Buducnost e che di solito è sempre il top-scorer sei suoi. Il suo 2/10 dal campo nello boxscore finale fa male.