Beko BBL: non basta la doppia-doppia di Melli. Tonfo Bamberg a Giessen

Brose Baskets-Wanamaker dribbleArriva inatteso il primo stop stagionale del Brose Baskets in Bundesliga. La squadra di Trinchieri cade in casa dei neopromossi Giessen 49ers, beffata 81-80 dopo un match pasticciato, in cui i biancorossi si complicano la vita da subito con un primo quarto da dimenticare. Non basta la strepitosa prova di Nicolò Melli (19 con 7/12 dal campo, 11 rimbalzi e 3 assist) in una partita dove Bamberg tira meglio (50.9% contro il 44.4% di Giessen), prende più rimbalzi (37 vs 33) e dà più assist (19 a 16), ma non riesce mai a prendere il controllo della partita, anche dopo aver ribaltato lo sciagurato inizio culminato nei 29 punti subiti nel primo quarto.

Sotto di 9 alla prima pausa, con un Bartolo (13 con 7 reb) estremamente positivo per i padroni di casa, il Brose ritrova i propri principi difensivi nella seconda frazione, lasciando solo 10 punti a Giessen e rientrando grazie alla trazione posteriore di Wanamaker (18, 7 reb, 7 assist) e Strenieks (16, 3/5 da tre). E’ in vernice che Bamberg non riesce a imporre il proprio gioco, con l’assenza di Idbihi che apre la strada ai lunghi di casa, con Theis (6 4 4 reb) e Olaseni (3 con 2 reb) che non ne compensano l’assenza. Ibekwe (20 e 8)e Braimoh (17 più 4 reb) sono una spina nel fianco costante nei quintetti piccoli di coach Wucherer, innescati dall’intelligente regia di un Hobbs da 8 punti e 6 assist. Ma il play dei 49ers si prende anche le luci della ribalta, quando a 7 secondi dalla sirena infila il lay-up del sorpasso definitivo, mandando all’aria i piani di un Brose che nella terza frazione aveva rimesso in sesto il match, portandosi avanti 58-65, anche con i colpi di uno Zisis (10, 4/11 al tiro) meno lucido del solito. Manca il colpo del ko agli ospiti, rimontati subito in avvio di ultima frazione dal parziale di 8-0 firmato Bartolo, con gli ultimi 7′ che diventano un continuo alternarsi di sorpassi. Il Brose si prende il vantaggio 76-78 con Melli e Streklnieks, vanificato dalla tripla di Di Leo entrando negli ultimi 2′. Wanamaker regala l’ultimo vantaggio ospite col lay-up a poco più di un minuto dalla sirena, ma l’ultima parola è di Hobbs, cui Bamberg non riesce a replicare.

“Complimenti a Giessen, vittoria assolutamente meritata la loro – il commento di Trinchieri –. Nono posso essere soddisfatto invece della prova della mia squadra, rimane un retrogusto amaro dopo una sconfitta del genere. Spero che capiamo molto presto che con questa partita ci siamo giocati molto ‘credito’. Ho subito detto ai miei che se è difficile arrivare al vertice è ancora più difficile rimanerci. E oggi Giessen ci ha preso a calci nel sedere”.

La sconfitta del Brose non è l’unico upset di una giornata che vede il Bayern (2v-1p) cadere 84-91 davanti al proprio pubblico contro Bonn, mentre prosegue la marcia dell’Alba Berlino (4v-0p), che fatica ma passa a Crailsheim 75-80. Non si ferma la sorpresa Würzburg (3v-0p), che passa di misura 75-77 a Francoforte e resta imbattuta così come Ludwigsburg, mentre si riscatta Ulm (2v-2p) che travolge Hagen 95-73 e pareggia il proprio record dopo le due sconfitte iniziali.

Photo: © Daniel Löb, courtesy of Brose Baskets Bamberg

© BasketItaly.it -Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *