Home Editoriali Do You Remember? – Pierluigi Marzorati: si scrive “Pierlo” si legge Cantù
Do You Remember? – Pierluigi Marzorati: si scrive “Pierlo” si legge Cantù

Do You Remember? – Pierluigi Marzorati: si scrive “Pierlo” si legge Cantù

0

Se aprissimo una ipotetica enciclopedia del basket e cercassimo la parola “Cantù” a quella voce troveremmo senza alcun dubbio la sua foto.

Nato a Figino Serenza, a soli 3 km dalla cittadina brianzola nel 1952, Pierluigi Marzorati ha legato il suo nome alle imprese più importanti della squadra biancoblu.

Gli anni con Cantù: dall’esordio al tetto del mondo

Marzorati muove i primi “rimbalzi” nella pallacanestro nell’oratorio del suo paese per passare poi all’età di 13 nelle giovanili canturine.

Vista la sua altezza non proprio da cestista, 187 cm, ma soprattutto grazie alle sue grandi doti di palleggiatore e alla sua visione di gioco, venne schierato da Arnaldo Taurisano, suo primo coach, come playmaker.

Marzorati fa il suo esordio in Serie A all’età di 17 anni, e da quel giorno quei colori non li ha mai lasciati.

Alla società canturina Marzorati è stato legato per tutta la sua gloriosa carriera terminata con una brevissima apparizione nel 2006, a 54 anni. Questa fugace apparizione gli ha consentito di divenire l’unico giocatore al mondo ad aver disputato una partita ufficiale in cinque diverse decadi.

In Serie A Marzorati disputerà quasi 700 partite segnando 8659, vestendo sempre la maglia numero 14 di Cantù.

Con Cantù il “Pierlo”, come amano chiamarlo i suoi tifosi, vincerà 2 scudetti, 2 Coppe dei Campioni, 4 Coppe Korac, 2 Coppe Intercontinentali e ben 4 Coppe delle Coppe.

La Nazionale:

Marzorati fa il suo esordio nel 1969, dove, grazie ad una sua prestazione mostruosa porta la Nazionale Cadetti alla vittoria nell’Europeo di categoria divenendo anche miglior giocatore del torneo.

L’anno dopo, nel 1970, si riconferma a livello internazionale vincendo anche durante il Campionato Europeo Juniores giocato dalla Nazionale Italiana in Grecia, il premio come Miglior giocatore della manifestazione, nonostante ciò la Nazionale vincerà solo il bronzo. Marzorati vincerà anche un Campionato Mondiale Militare nel 1973.

Con la Nazionale Maggiore Marzorati ha partecipato a 4 Olimpiadi salendo sul podio solo in una occasione, ai Giochi di Mosca del 1980 dove la Nazionale Italiana conquisterà l’argento dopo la sconfitta contro la Jugoslavia in finale.

A livello Europeo il Pierlo conquistera’ una medaglia d’oro agli Europei del 1983 battendo la Spagna di Juan Antonio Corbalán, per 105 a 96 nella finale giocata al Palais des Sports de Beaulieu di Nantes segnando 6 punti.

Con gli azzurri Marzorati disputerà 278 partite segnando 2209 punti. 

Dopo il ritiro:

Pierluigi Marzorati si ritirerà dal basket giocato nel 1991 all’età di 39  anni dopo 24 anni passati in biancoblu.

Dal 1991 al 1996 ha ricoperto la carica di vice presidente della Pallacanestro Cantù.

Nel 2010 è stato nominato Presidente del Comitato Regionale Lombardo del CONI ruolo che ha ricoperto sino ad aprile 2015.

Premi e riconoscimenti:

Nel 2007 entra a far parte della FIBA Hall of Fame.

Nel 2008, per i  50 anni  delle competizioni europee per club, è stato inserito nella lista dei 50 personaggi più importanti della storia dell’Eurolega.

Fa inoltre parte dell’Italia Basket Hall Of Fame.

Nel 2015 una targa a lui dedicata fu inserita nella Walk Of Fame dello Sport Italiano, riservata agli atleti azzurri che si sono contraddistinti nel corso degli anni a livello internazionale.