fbpx

Colpo di San Severo, ufficiale la guardia Tre Demps.

L'immagine può contenere: 1 persona, sta praticando uno sport e campo da basket

Un lampo nel mercato della Allianz Pazienza Cestistica San Severo e il ds Pino Sollazzo festeggia al meglio il suo compleanno formalizzando l’accordo con un autentico crack per la categoria: Delano Jerome Demps III, meglio noto come Tre Demps (San Antonio, 21 maggio 1993), sarà il bomber prescelto per accendere i sogni a spicchi di tutta la Capitanata.

Classica combo-guard, come lui stesso si definisce, Tre è il figlio di Dell Demps, ex cestista NBA attuale general manager dei New Orleans Pelicans ed è un giocatore capace di ricoprire indistintamente tutti e 3 gli spot dei piccoli. Abile nel ball-handling, ottimo penetratore, sublime tiratore, lo statunitense è il prototipo di interprete che si attaglia alla perfezione per il gioco spumeggiante di Coach Cagnazzo. Uscito dalla Northwestern University con 15.7 punti, 3.6 rimbalzi e 3.3 assist da senior, la sua carriera da pro è iniziata in Belgio con due solide stagioni: 14.2 punti, 2.1 rimbalzi e 1.8 assist con il 52% da due e il 42% da tre da rookie, 13.9 punti, 1.5 rimbalzi e 1.8 assist con il 49% da due e il 40% da tre nella seconda stagione, dove in 16 gare di FIBA Europe Cup ha viaggiato 16.1 punti, 2.1 rimbalzi e 1.8 assist con il 47% da due e il 54% da 3 (secondo per percentuale di tutta la competizione europea) con un high di 33 punti (9/14 da due e 5/5 da tre) contro Brussels in campionato e di 27 punti (5/12 da due e 5/6 da tre) in Coppa contro gli islandesi del KR Reykjavik. Quindi il passaggio a Cremona dove viaggia a 10,5 ppg in poco più di 20 minuti di utilizzo con il 47% da 2 ed il 30% da 3, per concludere la stagione a Rodi nella massima serie greca a 8.4 ppg.

“Stiamo cercando di rispettare le attese dei tifosi e le richieste del coach… Ringraziamo i già tanti che ci hanno dato fiducia sottoscrivendo gli abbonamenti e speriamo che questo colpo serva ad aumentare le sottoscrizione” la chiosa del presidente Amerigo Ciavarella.

Umberto d’Orsi
Ufficio stampa Cestistica Città di San Severo