fbpx

A2 EST – Verona crolla nella ripresa contro Mantova e deve rinunciare alle Final 8 di Coppa Italia

Seconda sconfitta consecutiva all’ AGSM Forum per Verona, questa volta per mano di una solidissima Mantova. Dopo i primi due quarti chiusi avanti di 4 punti gli uomini di Diana spariscono nella ripresa e si arrendono col punteggio di 56-69. Il contemporaneo successo dell’ Assigeco Piacenza su San Severo, esclude i gialloblù dalle final 8 di Coppa Italia.

Coach Diana, privo dell’infortunato Kenny Hasbrouck, sceglie nel quintetto base Tomassini, Love, Severini, Udom e Candussi. Gli ospiti di coach Finelli rispondono con Clarke, Raspino, Ferrara, Ghersetti e Lawson. I mantovani partono subito col piede sull’acceleratore con un 0-6 iniziale, prima che Candussi sblocchi i padroni di casa, guidando il contro parziale scaligero di 10-0 per il 10-6 dopo 5 minuti. Rosselli infila la prima tripla della partita per il +5 casalingo (17-12), ma Maspero risponde con la stessa moneta e si va al primo mini riposo sul 17-15.

Ad inizio secondo quarto la seconda tripla di Maspero e un gioco da 3 punti di Clarke valgono il pareggio a quota 21. Un arresto e tiro di Love e la schiacciata di Lawson firmano la nuova parità a 24 a 6′ dal termine della prima frazione. La guardia Usa e Tomassini, toccano quota 8 e 11 punti ciascuno e siglano il +7 gialloblù (31-24). 7 punti in fila per gli ospiti e nuova parità (31 pari a 2′ dal termine della prima frazione). 2 liberi di Candussi a tempo scaduto fissano il punteggio sul 37-33 dopo 20′. Verona ha 23 punti dalla coppia Love-Tomassini (12 e 11); per gli Stings 8 punti a testa per gli americani Clarke e Lawson.

La ripresa si apre con entrambe le squadre molto contratte a livello offensivo; Mantova mette il naso avanti con la rubata con canestro di Maspero (39-40) a 6′ dal termine del terzo periodo. Il quarto va avanti sul filo di equilibrio, con una serie di sorpassi e contro sorpassi, fino alla tripla pesantissima di Ferrara dall’angolo per il +4 lombardo (48-52).

Gli ospiti volano sul +11 (48-59) grazie anche alla terza tripla di serata di Maspero. Mantova esaurisce il bonus a più di 6′ dal termine, ma ciò non ferma il mega parziale ospite che arriva fino al +16 a più di 5 minuti dal termine (49-65). I veronesi alzano l’intensità difensiva, Tomassini con una tripla e un paio di viaggi in lunetta prova a guidare la rimonta Tezenis (56-67 a 2′ dalla fine). Gli ospiti però non si scompongono in difesa e portano a casa il match per 56-69.

Mantova espugna quindi Verona, guidata dai 15 punti di Rotnei Clarke e dagli 11 di Lorenzo Maspero. Alla squadra di casa non bastano i 17 di Tomassini e i 12 di Love, bloccato alla virgola nella ripresa.

MVP Basketitaly.it: TOMMASO RASPINO: Il tabellino dice 8 punti, 8 rimbalzi e 5 falli subiti. Ma il vercellese è molto più di questo; in difesa fa a sportellate con chiunque ed è fondamentale nel garantire secondi possessi ai suoi a rimbalzo d’attacco e sulle palle contese.

Tezenis Verona-Pompea Mantova 56-69 (17-15, 20-18, 11-19, 8-17)

Verona: Tomassini 17, Candussi 7, Severini 2, Poletti 7, Rosselli 8, Beghini N.E, Morgillo N.E, Guglielmi N.E, Udom 1, Prandin 2, Love 12, Van der knaap N.E.

Mantova: Lawson 8, Ghersetti 10, Clarke 15, Ferrara 7, Maspero 11, Raspino 8, Vigori 0, Sarto 0, Poggi 0, Visconti 10.