fbpx
Home Varie Donne Techfind F8 Coppa Italia femminile – Sarà Venezia vs Schio la Finale, battute Ragusa e Virtus Bologna
Natasha Howard (Reyer Venezia) - Credits by FIBA.Basketball Techfind F8 Coppa Italia femminile – Sarà Venezia vs Schio la Finale, battute Ragusa e Virtus Bologna

Techfind F8 Coppa Italia femminile – Sarà Venezia vs Schio la Finale, battute Ragusa e Virtus Bologna

0

Sarà Umana Reyer Venezia-Famila Wuber Schio la Finale delle Techfind Final Eight di Coppa Italia A1 2021: l’Umana Reyer Venezia batte in Semifinale la Passalacqua Ragusa col punteggio di 87-73, il Famila sconfigge le padrone di casa della Virtus Segafredo Bologna per 69-73.

Partenza molto equilibrata con Romeo subito presente per le siciliane: a fare il break per Venezia ci pensa Petronyte che firma sei punti di fila per guidare le orogranata sul +8 di margine (22-14). Ragusa ricuce parzialmente il margine in avvio di secondo quarto con un 8-0 chiuso dal capitano Consolini e da Harrison: dopo l’inevitabile timeout di coach Ticchi non cambia la situazione per la Reyer che addirittura incassa il sorpasso sulle triple di Consolini e Romeo, assolutamente scatenate nella seconda frazione. Risolve in parte la situazione Howard, che nella prima metà mette 20 punti (saranno 26 nel finale) e consente alle orogranata di chiudere sul 48-47 l’intervallo.

Nel terzo periodo primo importante strappo della Reyer che firma un break di 22-2 con Anderson e Pan in grande spolvero (78-58). Come già successo con Empoli, identico parziale tra l’altro, si spegne la luce per Ragusa che tra l’altro deve anche fare i conti con il quinto fallo di Harrison che compromette non poco la partita delle siciliane. Venezia va in pieno controllo della partita e può gestire con relativa tranquillità il finale in cui le iblee mettono intensità in difesa ma faticano a metter punti sul tabellone in attacco, se si escludono i lampi di talento di Kuier (19 punti). Il +14 finale lancia la Reyer verso la Finale delle Techfind Final Eight di Coppa Italia, la prima dal 2010.


Schio opta per Harmon al posto di Mestdagh e Andrè per Keys: specie la prima sarà una scelta vincente. Percentuali decisamente basse a inizio gara e dominio delle difese: spezzano l’equilibrio Sottana e Achonwa che firmano un break di 2-7 Schio che costringe al timeout coach Serventi. Schio conduce per tutto il primo quarto (11-15 il parziale) ma Battisodo e Begic in apertura di seconda parziale firmano la scossa Virtuscon due triple e un canestro in penetrazione per il 19-17. A guidare Schio ci pensa Harmon che mette cinque punti nel controparziale di 0-9 che porta le “Orange” sul +7: dopo il timeout Virtus, altri otto punti di Virtus con le triple di Bishop e Tassinari, risponde dall’altra parte Sottana per il 31-36 al riposo lungo.

Al rientro in campo Schio prova l’allungo portandosi sul +10 con una magata di Dotto e poi la presenza vicino a canestro di Gruda. D’Alie con otto punti di fila tiene in linea di galleggiamento la Virtus, 47-49. Ma è Schio a chiudere meglio la terza frazione coi punti di Harmon e il buzzer beater di De Pretto del 47-54. Le venete partono meglio nell’ultimo parziale volando sul +11 e mantenendo la doppia cifra di vantaggio grazie a una brillante Harmon (doppia doppia da 17+10): dall’altra parte Battisodo e Tassinari sono le ultime a mollare, e la Virtus ha anche una concreta chance di rientrare in partita sul -4 a 20″ dalla fine, ma dopo il recupero Williams manda sul ferro la tripla. Vince Schio, 69-73: sarà derby veneto in Finale.


Ufficio Stampa Lega Basket Femminile