Home Serie A Trieste. Dalmasson e Upson commentano la partita
Trieste. Dalmasson e Upson commentano la partita

Trieste. Dalmasson e Upson commentano la partita

0

Allianz Pallacanestro Trieste esce sconfitta, ma con la consapevolezza di aver lottato fino in fondo contro la corazzata milanese. Il commento post-partita di coach Eugenio Dalmasson e di Devonte Upson (che ha concluso la gara con 11 punti e 8 rimbalzi) rilasciati all’ufficio stampa di Allianz Pallacanestro Trieste.

Eugenio Dalmasson

“La partita ha dimostrato tutte le difficoltà che immaginavamo, loro hanno più esperienza e qualità, è una sfida impari però la squadra ha saputo soffrire e con tutte le energie sopperire alla mancanza di chili e cm in tutti gli scontri diretti. Questa è la cosa che ci portiamo come dote per quando ci scontreremo con squadre del nostro livello. È stata una prova dignitosa contro una squadra che ha dimostrato di essere di un altro livello.
Milano quando sei meno lucido sfrutta i suoi giocatori che sono più forti e più alti, accentuando la tua mancanza di lucidità. Questo è un aspetto che avevamo già sottolineato in settimana. Dovevamo sicuramente passarci di più la palla per avere meno pressione costante sui giocatori quando attaccavamo, ma Milano ti toglie lucidità e non è semplice affrontarli.
Adesso dobbiamo solo tornare a lavorare con qualità e al completo, che è la cosa più semplice ma che ci è mancata in settimana. Sono soddisfatto per stasera perché chi è andato in campo ha dato una mano e ci portiamo a casa quello che di buono che la partita ci ha dato. Pensiamo a lavorare per migliorare”.

Devonte Upson

“È stata una partita difficile loro hanno più giocatori in rotazione, a noi mancavano giocatori importanti ma siamo rimasti uniti e abbiamo cercato di dare tutto quello che avevamo e che potevamo.
Conoscevo i giocatori di Milano e le loro abilità, stasera ho affrontato Hines che è sicuramente tra i migliori in Europa nel suo ruolo e ho dato il meglio di me. Non mi interessa l’aspetto individuale, ho dato tutto per il bene della squadra e per aiutarla.
Adesso dobbiamo solo lavorare duro ogni giorno, tonare in palestra e faticare. Dobbiamo inserire i giocatori nuovi e recuperare gli infortunati. In questo modo sono sicuro torneremo presto alla vittoria”.