Home Serie A Continua il percorso netto di Milano che sconfigge anche Trieste. Debutto di Mussini
Continua il percorso netto di Milano che sconfigge anche Trieste. Debutto di Mussini

Continua il percorso netto di Milano che sconfigge anche Trieste. Debutto di Mussini

0

Partita senza storia all’Allianz Dome, nella 3° giornata di LBA: vince A/X Armani Exchange Milano, 65-87 e rimane imbattuta con 3 vittorie su 3. Prima sconfitta in campionato per l’Allianz Trieste, che conta ora 2 vittorie e 1 sconfitta.

Debutto in questa stagione di Federico Mussini con la maglia Allianz e primi 2 punti per lui

MVP Zach Leday in doppia doppia con 18 punti (4/7, 2/3, 4/6) e 14 rimbalzi e 3 assist per 30 di valutazione in 29′. Doppia doppia anche per Davide Alviti con 13 punti, 12 rimbalzi e 1 recupero per 19 di valutazione in quasi 33′

Quintetto rimaneggiato, dato le assenze di Henry e Udanoh, per coach Dalmasson, che parte con Fernandez, Doyle, Alviti, Grazulis e Upson. Messina manda in campo Rodriguez, Shields, Roll, Brooks e Tarczewski. Milano difende subito aggressiva, con pressing alto e raddoppi. Trieste non riesce a trovare le linee di passaggio, mentre in difesa subisce l’atletismo e la migliore precisione al tiro ospite. Upson affonda un paio di volte, mentre Gigi Datome infila 3 tiri consecutivi in 3’.Il primo quarto si conclude 12-26.

Grazulis e Alviti lottano come leoni sotto canestro tentando di chiudere l’area ai meneghini e di evitarne il dilagare. Le percentuali al tiro dei milanesi diminuiscono, i giuliani catturano più rimbalzi, ma gli avversari hanno più seconde opportunità. Sul 18-39 i padroni di casa iniziano a rimontare fino al 29-40. Si fermano un po’ gli attacchi, per riaccendersi nei secondi finali con una tripla di Datome, su rimbalzo offensivo di Shields, a cui risponde prontamente Doyle. Si va a riposo sul 36-45.

Nella ripresa, Shields e compagni si ricompattano e contestano ogni tiro ai padroni di casa e grazie al tiro da fuori è subito 0-8. Poi ci pensa Moraschini con 3 tiri consecutivi a creare un solco e a far sprofondare l’Allianz di nuovo oltre i 20 punti. Una rubata di Leday in punta su Doyle, con relativo contropiede manda all’ultimo intervallo breve le squadre sul 45-69. Il parziale del tempo dice 9-24.

Nell’ultimo quarto i lombardi toccano anche il + 27 sul 51-78, si svuotano le panchine, minuti di qualità per Cinciarini, Biligha, Moretti, Coronica e Arnaldo. Negli ultimi minuti c’è tempo anche per lo show balistico di Doyle che piazza tre tiri dalla distanza consecutivi. Finisce 65-87.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – A/X ARMANI EXCHANGE MILANO 65-87 (12-26/ 36-45/ 45-69)

TRIESTE: Coronica ne, Mussini 2, Upson 11+8 rimb, Fernandez 9, Arnaldo, Laquintana5, Da Ros, Grazulis 8, Doyle 17, Alviti 13+12 rimb

MILANO: Leday 18+14 rimb, Moretti 5, Moraschini 8, Roll 5, Rodriguez 3, Tarczewski 6, Biligha, Cinciarini 6, Shields 13, Brooks 5, Hines 5, Datome 13