Trento ospita Reggio Emilia nel posticipo: chi vince ingrana la quarta

aradori-pietro-reggio-emilia-2016-03-13

La 5^ giornata di campionato mette di fronte la Dolomiti Energia Trentino e la Grissin Bon Reggio Emilia nel posticipo serale del PalaTrento di domenica (palla a due alle ore 20.45). La sfida è cruciale per entrambe le squadre, imbattute da tre turni e appaiate in classifica a quota 6 punti: Milano viaggia a vele spedite in testa e in questa fase della stagione ogni passo falso può essere pagato a caro prezzo.

QUI TRENTO
Coach Buscaglia ha il roster al completo, ma non si fida degli emiliani e predica massima attenzione: «Reggio Emilia è una squadra molto pericolosa – le sue parole alla vigilia – sia dentro che fuori dall’arco dei tre punti, con tutti i giocatori del roster. Contro una squadra di tali qualità, con tanti giocatori versatili capaci di essere efficaci in tutte le fasi del gioco, dovremo fare il possibile perché la nostra difesa migliori nella sua capacità di tenere l’uno contro uno, senza però perdere di compattezza e di capacità di difendere di squadra aiutandoci fra noi in ogni momento».

QUI REGGIO EMILIA
Il successo contro Venezia nell’ultimo turno ha evidenziato la forza del gruppo biancorosso, con un’organizzazione difensiva da manuale e tante opzioni offensive. In settimana hanno avuto qualche problema fisico Needham, Cervi e Stefano Gentile, ma coach Menetti punta a recuperarli tutti in vista della trasferta di Trento: «I bianconeri sono i nostri fratelli di battaglia, c’è grande vicinanza tra le due società per la questione riguardante l’Eurocup sfumata per entrambe. Loro, come noi, hanno cambiato tanto, cercando di mantenere alto il livello della squadra. Hanno perso la leadershop di Pascolo, ma hanno giocatori importanti come Forray, Baldi Rossi e sull’atletismo dei giocatori americani di spessore».

CHIAVE TATTICA
Riccardo Cervi ha brillato una settimana fa, annientando da solo la difesa di Venezia nell’area pitturata: sotto canestro, infatti, potrebbe decidersi questa sfida, con Trento che, contro il lungo reggiano, disporrà della fisicità di Hogue e Jefferson, ma anche delle soluzioni di Baldi Rossi. La Grissin Bon punta sui centimetri di Lesic e sulla fantasia di Polonara, nel reparto esterni sulle garanzie Aradori e Della Valle. La Dolomiti cerca continuità da Lighty e affida all’estro di Craft e Forray la costruzione della manovra.

I precedenti fra le due compagini sono a favore della Grissin Bon, vittoriosa in tutti e quattro gli scontri totali di campionato con i bianconeri registrati nelle ultime due stagioni. Nella scorsa edizione dell’Eurocup, però, fu l’Aquila ad imporsi sui biancorossi espugnando con autorità il PalaBigi e ripetendosi nella gara di ritorno fra le mura amiche. Diretta TV domenica alle 20.45 su RaiSport 1 e RaiSport 1 HD.

6 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *