Home Serie A Supercoppa Italiana Supercoppa: Vittoria da pronostico per la Carpegna Prosciutto Pesaro su Roma
Supercoppa: Vittoria da pronostico per la Carpegna Prosciutto Pesaro su Roma

Supercoppa: Vittoria da pronostico per la Carpegna Prosciutto Pesaro su Roma

0

Nel girone D di Supercoppa, nella bolla del Geovillage di Olbia, si affrontano nuovamente Virtus Roma e Carpegna Prosciutto Pesaro. A differenza di 3 giorni fa la Virtus Roma può schierare in campo due dei suoi americani, mentre rimane ai box Luca Campogrande, infortunatosi nell’ultimo match. Pesaro, invece, è sempre priva dello squalificato Carlos Delfino. Come da pronostico non c’è storia, Roma resiste un quarto e il resto è garbage time. Termina 56-89. L’MVP della serata è Simone Zanotti, ad un soffio dalla doppia doppia, per lui 15 punti (6/9, 1/2, 0/0), 9 rimbalzi e 1 assist con 22 di valutazione in 21′.

La Virtus Roma parte con Hadzic, Robinson, Baldasso, Evans e Cervi, a cui Repesa oppone Robinson, Massenat, Tambone, Serpilli e Cain. Roma ha un inizio molto soft, e si lascia travolgere 2-9 dai marchigiani, molto precisi al tiro, soprattutto in area. Il time-out di Bucchi suona la sveglia e Gerald Robinson e compagni iniziano a risalire la china, fino al 9-12. Pesaro reagisce e il primo quarto termina 16-24. Alla ripresa Bucchi fa rifiatare il quintetto titolare e getta nella mischi i giovani, che prendono un parziale di 0-15.  Per Filloy e compagni arrivano tiri facili, mandati a bersaglio. A metà quarto rientrano i titolari capitolini e Evans ferma l’emorragia sul 18-39. Cervi si fa sentire sotto canestro dove riesce a riconsegnare ai suoi compagni importanti secondi possessi. Simone Zanotti, invece è un costante pericolo sia in area che fuori, in doppia cifra in meno di 20′. Si va all’intervallo 25-44.

Al rientro dagli spogliatoi le due squadre battagliano un po’, finchè la stanchezza si fa sentire e  per Evans e compagni arriva un’ imbarcata da 0-9, tappata da due triple consecutive di Iannicelli, entrato con il quintetto under. Una tripla di Farley sulla sirena, conclude il quarto 44-67. Da qui, ulteriori 10′ di garbage time.

VIRTUS ROMA – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 56-89 (16-24/ 25-44/ 44-67)

Virtus RM: Hadzic 7, Baldasso 5+5 ass, Cervi 6+ 6 rimb, Telesca 2, Ticic 2, G.Robinson 12, Evans 13, Farley 3, Nizza, Iannicelli 6, Jovanovic

Pesaro: Drell 7+9 rimb, Massenat 5+7 ass, Filloy 7, Calbini 4, Cain 9, J.Robinson 10+7 ass, Tambone 9, Mujakovic, Basso 4, Serpilli 7, Filipovity 12, Zanotti 15+ 9 rimb