Milano cade al Taliercio, la Reyer di forza la stende.

Walter De Raffaele panchina Reyer Venezia 2016-11-10

Nel segno del 10. Dieci sono le vittorie consecutive per l’Umana Reyer tra campionato e Champions League, battuta la capolista EA7 Olimpia Milano 88-84. Prima sconfitta dopo dieci vittorie per Milano deve abdicare al PalaTaliercio. Una gran prova di carattere per Venezia e un punteggio finale forse un po’ bugiardo che ha visto la Reyer primeggiare dal primo possesso. Venezia ha toccato il +21 (70-49 al 26′ con tripla di McGee) nel terzo quarto prima di subire la gran rimonta dell’Olimpia che ha avuto il merito di non arrendersi e si è rifatta sotto negli ultimi 10 minuti. Nel finale decisivi un tap-in di Ejim e una bomba di Filloy a 35” dalla sirena. In una gran prova di squadra per la Reyer, 16+7 rimbalzi di un più che ottimo Hagins (mvp del match), 20 per McGee, 15 di Haynes. Per Milano non bastano le prove di Kalnietis, 14+10 assist, Dragic e Sanders.
Dopo l’incontro di Eurolega a Istanbul venerdì contro il Galatasaray, prossimo appuntamento in campionato per l’EA7 domenica prossima al Forum di Assago nel posticipo serale contro l’Enel Basket Brindisi. Venezia invece, dopo la partita di martedì a Izmir in Champions League contro il Pinar Karşıyaka, affronterà domenica prossima in campionato al PalaTaliercio la Germani Leonessa Brescia.

CRONACA_ PalaTaliercio sold-out. Per Milano, orfana di Gentile salutato lunedì, fuori Hickman e Macvan con McLean debilitato da problemi intestinali. Venezia invece si presenta al completo. In avvio (lancio di peluche per l’iniziativa “Teddy Bear Toss” ai primi punti dell’incontro firmati dalla tripla di McGee) Venezia parte decisa con un 8-3 dopo 2′, Repesa chiama immediatamente time-out. Ma la Reyer non si ferma; trascinata dal suo pubblico, con Haynes e McGee sugli scudi vola sul 18-3 dopo solo 3 minuti, Repesa chiama ancora minuto di sospensione per cercare di svegliare i suoi. Milano reagisce, la tripla di Sanders e il libero di McLean portano i viaggianti sul -8 al 7′ per il 23-15. Bramos segna il +9 ai liberi, poi viene sanzionato un tecnico a De Raffaele per proteste. Sanders dà il -8 con la tripla per il 26-18 al 9′, ma la Reyer chiude bene il primo quarto sul 34-22 grazie al 2+1 di Hagins. Si segna a percentuali altissime, ne beneficiano i padroni di casa che arrivano sul massimo vantaggio di +17 dopo 12′, 41-24, ma l’Olimpia con Abass e Raduljica ritorna sotto, 41-29 al 14′, time-out Reyer. L’Olimpia alza l’intensità in difesa, Dragic dà il -10 al 17′, 46-36. I liberi di Sanders portano il -8 al 19′. Le triple di Haynes e Kalnietis chiudono il primo tempo sul 49-41 a favore degli oro-granata.
Si rientra dagli spogliatoi e Venezia ricomincia con il piglio giusto: le triple di McGee e Haynes, insieme all’abilità dentro l’area di Hagins e Peric, portano la Reyer sul 62-45 dopo 24′, time-out di un imbufalito Repesa. Dragic è garanzia per Milano, ma la Reyer con uno scatenato McGee (tripla dall’angolo allo scadere dei 24”) va sul 72-52 al 26′, ancora minuto chiesto da Repesa. McLean e Simon puniscono la difesa Reyer, stavolta è De Raffaele a chiamare time-out, 72-56 al 27′. Venezia costruisce solo tiri da fuori sbagliandoli e Milano si rifa sotto con la tripla di Kalnietis. Il libero di Raduljica chiude il terzo periodo sul 72-61. Ultimo quarto. McGee con la tripla dà il +14, poi Abas e la tripla di Simon rimettono in carreggiata l’Olimpia per il -9, poi Hagins dà il +11 al 34′, 77-66, time-out Reyer. Venezia fatica tra le due metà campo per meriti anche dell’intensità meneghina, Kalnietis, McLean e Dragic riducono il divario sul 77-71 a 4’02” dalla fine, time-out De Raffaele per cercare di cambiare l’inerzia tutta a favore dell’Olimpia. Segna Filloy, ma McLean con un 2+1 è ossigeno per Milano, 80-77, 5° fallo McGee. Simon sbaglia la tripla del pareggio, Ejim segna in schiacciata l’83-77 a 56”70, ma si fa fischiare fallo tecnico ed esce. Tripla di Simon per l’83-80, poi Filloy segna una bomba importantissima a 35” dalla fine. Dragic segna in entrata per l’86-82. Fallo sistematico su Haynes che fa 2/2 e chiude i giochi. Il canestro di Kalnietis a 3”73 dalla fine serve solo per le statistiche, finisce 88-84.

MVP BasketItaly.it: Jamelle Hagins.

Umana Reyer Venezia – EA7 Olimpia Milano 88-84 (34-22; 49-41; 72-61)

Venezia: Haynes 15, Hagins 16, Ejim 7, Peric 11, Bramos 5, Tonut 7, Visconti n.e., Filloy 6, Ress 1, Ortner , Viggiano , McGee 20. All. Walter De Raffaele.

Milano: McLean 11, Fontecchio , Kalnietis 14, Raduljica 9, Dragic 14, Pascolo, Cinciarini, Sanders 15, Abass 10, Cerella n.e., Simon 11. All. Jasmin Repesa.

Note: TL: 19/24 Venezia, 16/27 Milano; T2: 15/35 Venezia, 19/37 Milano; T3 13/31 Venezia, 10/22 Milano; Rimbalzi: 35 Venezia (Hagins 7), 35 Milano (tre giocatori con 5); Assist: 13 Venezia (Haynes e McGee 3), 19 Milano (Kalnietis 10).

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Manuel Mazzoni e Fabrizio Paglialunga.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

14 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *