Home Serie A LBA: la presentazione di tutte le gare della 5° giornata
LBA: la presentazione di tutte le gare della 5° giornata

LBA: la presentazione di tutte le gare della 5° giornata

0

Quinta giornata di LBA: punteggio pieno per Milano che guida la classifica, fanalino di coda Pesaro a quota 2 punti. Di seguito presentate tutte le gare di questo weekend.

 

Sabato 24 ottobre

Openjobmetis Varese – Virtus Segafredo Bologna (ore 20:30 Eurosport 2 e Eurosport Player)

Arbitri: Attard, Quarta, Boninsegna

Dopo le due sconfitte consecutive contro Cantù e Cremona coach Bulleri si aspetta una risposta mentale ed emotiva da parte dei suoi ragazzi, come ha dichiarato in sala stampa. I lombardi hanno già dimostrato finora di essere avversari tosti e solidi, con due leader come Douglas e Scola, che in campo fanno la differenza, e tiratori italiani come Ruzzier e Ferrero da non sottovalutare. Dall’altra parte la Virtus dovrà approcciarsi al match in modo deciso fin dai primi minuti, cercando di dare il 100% in azione offensiva e difensiva, guidata dal Professore Milos Teodosic, secondo miglior assist-man del campionato. Sarà una partita di grande aggressività, a prescindere dai duelli che si creeranno ruolo per ruolo.

UNAHOTELS Reggio Emilia – Germani Brescia (ore 20:30 Eurosport Player)

Arbitri: Begnis, Bongiorni, Capotorto

Secondo anticipo di giornata: Brescia è in striscia aperta di sei successi consecutivi contro Reggio Emilia. L’ultima vittoria casalinga biancorossa è datata 27 marzo 2017 (Reggiana – Brescia 103-70). Ma dopo la trasferta vincente contro la Virtus Bologna, la formazione di coach Martino torna davanti al pubblico amico dell’Unipol Arena per conquistare la seconda vittoria consecutiva. Brescia è una squadra costruita attorno alla riconferma dell’allenatore ed atleti esperti come Vitali, Moss e Sacchetti, con l’obiettivo di essere tra le protagoniste di questo campionato. Gli scontri individuali saranno la chiave per determinare chi tra le due riuscirà a portarsi a casa la vittoria: in particolare tra Brandon Taylor, folletto usa a gestire i ritmi di gara e Chery, play al comando dell’armata biancoblu, e il duello tra Elegar, Ristic e gli altri lunghi della Germani, decisivi per concretizzare 6 punti in classifica.

 

Domenica 25 ottobre

Fortitudo Lavoro Più Bologna – A|X Armani Exchange Milano (ore 17:00 Eurosport 2 e Eurosport Player)

Arbitri: Sahin, Borgioni, Pierantozzi

Un match di cui probabilmente si potrebbe scrivere già il finale. 81 i precedenti, con l’Olimpia in vantaggio per 49 volte contro le 31 vittorie della squadra bolognese. La Fortitudo sta segnando 84.5 punti per gara con cinque uomini che segnano in doppia cifra media, capeggiati da Pietro Aradori; di rinforzo le due guardie Matteo Fantinelli e Adrian Banks, che contribuiscono alla causa con ottime percentuali. Non di meno importanza il centro Ethan Happ, secondo miglior rimbalzista LBA. Eppure gli uomini di Sacchetti sono ancora fermi a una sola vittoria, ottenuta contro Trento. Ora si attende l’Olimpia, squadra che tira meglio da tre e perde meno palloni, che arriva da capolista con punteggio pieno ma è ancora priva di Kevin Punter, Vlado Micov e Malcolm Delaney. “Sarà fondamentale la nostra prova difensiva, non concedere tanti canestri in transizione e prevalere nella battaglia dei rimbalzi”, ha dichiarato coach Messina.

Umana Reyer Venezia – Banco di Sardegna Sassari (ore 17:30 Eurosport Player)

Arbitri: Mazzoni, Vicino, Pepponi

Il “superclassico” della Serie A. Le due formazioni si sono scontrate ben 15 volte nelle ultime tre stagioni: oltre alle 5 gare di campionato ci sono state 7 gare di finale scudetto della stagione 2018/19 (Venezia 4-3), una gara di Coppa Italia e due di Supercoppa tra cui la finale della scorsa stagione (Sassari 83-80). “Arriviamo da una settimana abbastanza difficile dal punto di vista del lavoro, solo domenica sapremo quali problemi fisici risolveremo; il recupero più probabile è quello di De Nicolao” ha affermato coach De Raffaele. Certo è che l’Umana è una squadra che sa mettere in difficoltà l’avversario, che sa far giocar male chi ha di fronte, e che conta su Austin Daye, miglior tiratore da tre, e Mitchell Watt, tra i lunghi migliori che circolano in Europa. La Dinamo tuttavia è un gruppo costruito con grande equilibrio e talento, da atleti come Bilan, punto di riferimento sotto le plance, e tiratori dal calibro di Spissu e Burnell che non renderanno vita facile ai lagunari. Sarà una gara vinta da chi applicherà in campo più intelligenza e astuzia.

Virtus Roma – Carpegna Prosciutto Pesaro (ore 18:00 Eurosport Player)

Arbitri: Lo Guzzo, Di Francesco, Galasso

Sfida salvezza per le due squadre, che si sono già affrontate a Olbia nel girone D di Supercoppa, e arrivano appaiate in classifica: due punti e un’unica vittoria per entrambe, i capitolini hanno battuto la Fortitudo, mentre i pesaresi la Reyer. Tanti gli ex coinvolti nella sfida di domani, soprattutto in casa biancorossa: Matteo Tambone, cresciuto nel vivaio virtussino esordì in prima squadra nella stagione 2012-13; Jasmin Repesa è stato sulla panchina romana dal 2006 al 2008 con una finale Scudetto; da parte romana c’è invece coach Piero Bucchi, che ha diretto la Victoria Libertas nella stagione 2016-17. E proprio il tecnico romano si è espresso alla vigilia del match: Domani affronteremo una squadra molto solida, che fa dell’intensità e della forza fisica una delle caratteristiche principali”. Pesaro ha in Cain un giocatore di esperienza, ma potrebbe soffrire l’assenza di Drell (infortunio alla caviglia) e un Delfino non ancora al 100%. I capitolini invece possono rivelarsi pericolosi con le giocate di Robinson e Hunt, pur pagando l’infortunio di Evans.

De’Longhi Treviso – Acqua S.Bernardo Cantù (ore 19:00 Eurosport Player)

Arbitri: Paternicò, Grigioni, Noce

Treviso torna tra le mura amiche del Palaverde a due punti in classifica, dopo la vittoria nell’esordio con Trento, tre sconfitte in fila per la squadra trevigiana, l’ultima domenica a Brindisi; Cantù nell’ultimo turno ha perso in casa con Venezia e in classifica ha 4 punti con 2 vinte e due sconfitte. Sarà la prima partita per il neo acquisto della formazione di coach Menetti, Michal Sokolowski, ala polacca di 196 cm proveniente dal Legia Varsavia. Per i lombardi la situazione non migliora durante la settimana, poiché oltre a Jaime Smith, ancora positivo ai tamponi per il Covid-19, si sono fermati anche Jordan Bayehe e Andrea La Torre, costretti a letto con la febbre alta. La difesa deve essere inevitabilmente un baluardo per i canturini, contro una squadra come Treviso che è talentuosa e imprevedibile, nel nome di David Logan, secondo miglior marcatore della lega.

Allianz Pallacanestro Trieste – Happy Casa Brindisi (ore 19:30 Eurosport Player)

Arbitri: Baldini, Giovvannetti, Vita

“Giorni tribolati” li ha definiti il tecnico triestino Dalmasson, a causa dei problemi al ginocchio lamentati da Coronica e Cebasek che non si è proprio allenato. Partenza positiva con due vittorie, poi due stop contro Milano e Brescia, veri banchi di prova. Ma l’Allianz non si perde d’animo, si rimbocca le maniche e affronta i problemi anziché subirli. Occhio a Fernandez, play abile e di esperienza. Brindisi è in un buon momento, fa della fisicità la sua forza, come ha dimostrato nell’ultima gara, segnando 60 punti solo nella ripresa. D’Angelo Harrison una certezza, marcatore da 19.5 punti di media a partita, che mette in ritmo il resto della squadra. Fondamentali Krubally, a fare da scudo di prepotenza sotto canestro e Willis, con prestazioni tecniche d’alto livello. Giocare con continuità e durezza, sono le parole chiavi per siglare il successo di questa gara.

Dolomiti Energia Trentino – Vanoli Basket Cremona (ore 20:45 Rai Sport e Eurosport Player)

Arbitri: Lanzarini, Nicolini, Belfiore

Non uno scontro dal risultato scontato. Gli undici precedenti fra Trento e Cremona (avanti Trento 8-3) hanno spesso dato vita a sfide indimenticabili, nel bene e nel male: fra gli episodi più memorabili, un successo bianconero per 116-114 dopo ben tre tempi supplementari nel 2014. La Vanoli arriva all’appuntamento di Trento con il morale alto e con quattro pesanti punti in classifica, conquistati negli ultimi due turni: protagonisti dei due successi lombardi i due grandi ex della partita, Peppe Poeta e Fabio Mian. C’è un ex anche nelle file della Dolomiti Energia, visto che Kelvin Martin ha giocato a Cremona nella stagione 2017-18. “Credo che la posizione in classifica non rispecchi il reale valore di una squadra costruita per ambire ai piani alti. Sicuramente qualche sconfitta è conseguenza del grande sforzo fisico e mentale che hanno profuso in Eurocup dove sono ancora imbattuti”: si è espresso così il coach della Vanoli, Galbiati, sugli avversari. “Noi non dobbiamo fare l’errore di pensare di essere già arrivati, la salvezza è ancora molto lontana”.