fbpx

Cremona senza idee, la lampadina di Cantù è bella accesa: dominio al PalaRadi

Una vittoria netta, che più netta non si può. Il derby lombardo finisce 54-78 per Cantù che al PalaRadi passeggia ai danni di una Cremona praticamente sempre senza idee.

Cantù impone il proprio gioco fin dai minuti iniziali e il parziale di 14-29 parla chiaro, un parziale che di fatto detta il ritmo anche degli altri quarto, nonostante dopo l’intervallo i padroni di casa abbiano un guizzo di energia. Cantù trova risorse sia dall’arco sia dal pitturato, le percentuali di casa sono invece molto molto basse e questo complica i piani di coach Sacchetti. Negli ultimi dieci minuti Cremona non segna per quasi cinque minuti e si trova anche a dover fare a meno di Diener, dolorante a terra dopo un atterraggio.

Nel tabellino è Wilson a dominare con 21 punti e anche 8 rimbalzi, sette tutti in difesa, così come preziosi sono i 6 rimbalzi, sempre difensivi di Pecchia. A darsi da fare sotto canestro a Cantù è solo Sobin, otto rimbalzi per lui, ma l’energia è mancata davvero in ogni parte del campo.

Vanoli Cremona – Pallacanestro Cantù: 54-78

Cremona: Gazzotti 4, Ruzzier, Saunders 15, Stojanovic 5, Palmi 2, Tiby, Sanguinetti ne, Akele 6, De Vico 3, Sobin 10, Mathews 3, Diener. 6. All. Sacchetti.

Cantù: Procida, Wilson 21, Baparapè, Clark 13, Simioni, Pecchia 5, Hayes 10, Burnell 7, Rodriguez, Collins 8, Young 11, La Torre 3. All. Pancotto.