Home Serie A Abass magistrale, Cantù sbanca il campo di Venezia.

Abass magistrale, Cantù sbanca il campo di Venezia.

0

awadu abass, cantù

L’Umana Reyer Venezia cade al PalaTaliercio di Mestre contro l’Acqua Vitasnella Pallacanestro Cantù con il risultato finale di 95-103. Una vittoria stra-meritata dei lombardi che cancellano la prova totalmente negativa vista a Kapfenberg, tornati alla vittoria dopo il derby perso con Milano.

Dopo un primo quarto terminato sul 25-25, Cantù si è imposta grazie a una spettacolare prestazione nei quarti centrali condita da un’ottima prova sul perimetro per merito prima di Heslip e Wojciechovski poi di Abass che hanno semplicemente demolito la difesa veneziana. Per quanto riguarda Venezia, primo stop interno in campionato, un’altra prova di arresto dopo aver sprecato gli 11 punti di vantaggio contro Charleroi; una difesa inguardabile con praticamente nessuno a salvarsi. Servirà ben altro mercoledì nell’affrontare Valencia nel difficilissimo match di Eurocup per cercare di centrare la qualificazione al prossimo turno.

 
CRONACA_ Prima della partita viene osservato un minuto di silenzio in ricordo di Roberto Paties Montagner, storico ed amatissimo tifoso oro-granata scomparso prematuramente lunedì.
L’inizio della partita è a ritmi veloci, Goss è il mattatore con 10 punti per il 22-15 dopo 6′. Cantù però non si fa attendere, recupera il divario grazie a Heslip e Wojciechovski, pari dopo il primo quarto, 25-25. Cantù nel secondo quarto continua il suo buon momento, sono la stessa coppia precedentemente nominata a spingere i viaggianti con un 4-23 di parziale sul 29-48 al 15′. Venezia sembra inerme, Owens e Green cercano di scuotere i compagni, ma Heslip dall’arco è incontenibile (37-53 al 17′). Grazie alla buona reattività di Green, Venezia riesce a chiudere sotto la doppia cifra il primo tempo, 44-53 all’intervallo.
Si torna dagli spogliatoi e sembra che Venezia sia tornata in partita grazie alle due triple di Viggiano, 51-57 al 22′. Ma Abass non è per niente d’accordo, infatti il giovane capitano canturino si prende la squadra sulle spalle trovando viaggi in lunetta preziosissimi portando Cantù sul +14 prima e sul +22 poi al 30′, 61-83. Ultimo quarto, e sembrerebbe garbage time grazie al canestro di Johnson per il 61-85 al 31′, massimo vantaggio esterno. Venezia prova una reazione di orgoglio per lo più, grazie a Bramos e Ruzzier, 11-0 di parziale, e time-out Corbani, 72-85 al 33′. Sospinta dal suo pubblico Venezia prova la rimonta, ma tocca solo il -10 con Peric, 83-93 a 3’44” dalla fine. Ci pensano Abass e i tiri liberi di Hodge a chiudere il match. Si chiude sul 95-103.
 
MVP BasketItaly.it: Awudu Abass. Heslip ha dato la sterzata nel secondo quarto, ma a dare quella decisiva nel secondo tempo è sicuramente stato Abass. Cifre galattiche per capitano bianco-azzurro; in 40′ di gioco collezionati 34 punti (5/5 da due, 5/7 da tre, 10/12 ai liberi), 10 rimbalzi, 8 falli subiti, 2 assist per 44 di valutazione. 
 
Umana Reyer Venezia – Acqua Vitasnella Pallacanestro Cantù 95-103 (25-25; 44-53; 61-83)
 
Venezia: Peric 15, Goss 12, Bramos 9, Tonut 10, Jackson, Visconti n.e., Green 13, Ruzzier 12, Owens 13, Simioni n.e., Ortner 5, Viggiano 6. All. Recalcati.
 
Cantù: Berggren 2, Abass 34, Heslip 26, Zugno, Wojciechovski 15, Cesana, Johnson 12, Tessitori, Hasbrouck 2, Hodge 12. All. Corbani.
 
Arbitri: Guido Federico Di Francesco, Denny Borgioni e Paolo Taurino
 
Note: TL: 13/20 Venezia, 17/21 Cantù; T2: 26/47 Venezia, 22/32 Cantù; T3 10/24 Venezia, 14/24 Cantù; Rimbalzi: 28 Venezia (Green e Owens 6), 29 Cantù (Abass 10); Assist: 22 Venezia (Green 7), 19 Cantù (Hodge 7).
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata