fbpx

Gentile tradisce Milano dalla lunetta, Reggio Emilia vince e aggancia il primo posto

milano VS reggio emiliaAl termine di un match intensissimo esulta Reggio Emilia che piega Milano 74-72 e si porta in testa alla classifica di Serie A, con l’EA7, Trento e Cremona. Tutto si decide nel finale, la Grissin Bon mantiene i nervi saldi nella lotteria dei tiri liberi, Milano invece si arrende complice il sanguinoso errore di Alessandro Gentile.

Quattro triple (due di Kaukenas) nei primi otto minuti fanno volare la Grissin Bon sul 21-6 nel quarto iniziale. Il grande ex Andrea Cinciarini non incide nella manovra offensiva dell’Olimpia, al quarto d’ora gli emiliani possono addirittura viaggiare a +16, grazie alla solidità di Veremeenko e Lavrinovic sotto canestro.

Reggio però è priva di Stefano Gentile per una contrattura alla schiena, il solo De Nicolao è chiamato agli straordinari in cabina di regia; Milano capitalizza al meglio i rimbalzi offenisivi, all’intervallo dimezza il gap con i canestri di Simon e McLean e in avvio di ripresa ritrova confidenza con la retina. Il break di 8-0 firmato Alessandro Gentile vale il 33 pari, la Grissin Bon non si lascia sfuggire di mano il match, cinque punti consecutivi di Della Valle ridanno entusiasmo ai 3500 del PalaBigi (50-44 al 29’).

Nel quarto finale l’EA7 rimette il punteggio in parità (52-52) con due triple in fila di Lafayette, ma Reggio alza un muro in difesa contro il quale Cancellieri (in veste di head coach, Repesa è bloccato in Croazia da motivi familiari) non riesce a pescare le contromosse. In transizione Aradori a 3’ dalla sirena realizza il canestro del +8 (65-57), in un attimo Cinciarini e Gentile colpiscono dal perimetro per il 66-65.

Nei secondi finali, De Nicolao e Della Valle sono implacabili dalla lunetta, Cinciarini invece è tradito dall’emozione fallisce un libero (74-71). Con 1″ sul cronometro, Silins commette un ingenuo fallo su Gentile dall’arco dei 6.75, ma il capitano sbaglia clamorosamente il secondo tiro libero; sull’ultimo (voluto) errore, il tap-in di Hummel è fuori tempo massimo, Lamonica tiene tutti con il fiato sospeso fischiando la fine con l’aiuto dell’instant replay.

 

MVP BasketItaly.it: Andrea De Nicolao (17 punti, 2/3 da due, 3/6 da tre, 4/4 ai liberi, 6 rimbalzi, 4 assist, 26 di valutazione) Il piccolo (per statura) play reggiano, non dovendo dividere la regia col collega Stefano Gentile, trova più minuti e maggiori responsabilità risultando il miglior tiratore dal campo; tanta energia sul parquet e due liberi decisivi nel finale sono il valore aggiunto alla Grissin Bon.

 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 74-72 (21-8, 33-25, 50-46)
REGGIO EMILIA: De Nicolao 17, Kaukenas 9, Aradori 6, Polonara 2, Veremeenko 11; Della Valle 9, Silins 10, Lavrinovic 8, Pechacek 2. Ne S. Gentile, Lever, Bonacini. All. Menetti.
MILANO: Cinciarini 12, Jenkins 5, Simon 17, McLean 6, Barac 6; Lafayette 8, A. Gentile 18, Hummel, Macvan. Ne Cerella, Pecchia, Toffali, Vecerina, Magro. All. Repesa.
Arbitri: Lamonica, Mattioli, Ursi
Note – Tiri da 2: R 15-31, M 16-34;
Tiri da 3: R 8-25, M 7-29;
Tiri liberi: R 20-24, M 19-25.
Rimbalzi: R 31 (8 off, 7 Veremeenko), M 41 (15 off, 13 McLean).
Palle perse R 10, M 11;
Palle recuperate R 3, M 3.
Assist: R 15, M 11.
5 falli: Kaukenas.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *