Home Senza categoria La Leonessa Brescia ferma la sua corsa, Brindisi festeggia e vince 82-86

La Leonessa Brescia ferma la sua corsa, Brindisi festeggia e vince 82-86

0

Grandissima partita al PalaLeonessa A2A, tra la Germani Basket Brescia e l’Happy Casa Brindisi, a spuntarla sono i pugliesi con il risultato di 82-86. Il livello della partita è subito equilibrato con entrambe le compagini che provano a far valere i loro livelli di forza.

A prendersi subito il ruolo da protagonista è Thompson, che prova a smuovere la bilancia in favore dei pugliesi con il primo +6, dal timeout richiesto da Esposito, Trice e Abass pescano una bomba a testa per il pareggio del 13-13. Ecco però che la squadra di Vitucci prende ancora il largo, parziale di 9-0 fatto di tanto dinamismo, atleticità e difesa: il piatto forte dei pugliesi. Il primo quarto si chiude sul punteggio di 15-22.

Il secondo quarto si apre invece con la Leonessa ad aggredire gli ospiti: Sacchetti mette a segno 5 punti consecutivi pareggiando la partita sul 22-22. Entra Sutton per i brindisini, si sente eccome la sua presenza anche se Brescia rimane in scia grazie al lavoro di Cain. Un botta e risposta che porta le squadre negli spogliatoi sul 41-40 in favore dei padroni di casa.

La ripresa si apre nel segno di Brindisi, che esce più pronta dagli spogliatoi e con un nuovo 9-0 di parziale riprende il comando. È ancora Sacchetti a suonare la carica per i suoi, accorciando il divario. Abass entra pienamente in partita e rimetti i conti in equilibrio con una bomba che vale il -1: 54-55. Non è solo la guardia della nazionale a fare il suo ingresso nel match, Tommaso Laquintana, infatti, dà il via alla rimonta biancoblu con un parziale di 7-0: 64-57 e primo vantaggio della partita per i ragazzi di Esposito. 66-62 prima degli ultimi dieci minuti di gioco.

L’ultimo quarto è adrenalina pura per i 4300 paganti del PalaLeonessa A2A. Zanelli entra in scia e mette 6 punti consecutivi che ribaltano nuovamente il vantaggio; Cain e Sacchetti riportano la Leonessa sul +4 ma poi Stone giganteggia e rimette in equilibrio il tutto. Sul 79-79 nessuna delle due compagini cede, prima Banks porta nuovamente in vantaggio gli ospiti, Vitali mette la tripla del +1 ma non basta: Lansdowne sbaglia sul più bello e Stone chiude la partita insieme al suo connazionale Banks dai liberi.

82-86 per l’Happy Casa Brindisi, che vince una partita fondamentale contro un avversario che si è dimostrato, ancora una volta, una delle squadre più in forma della Serie A oltre che una delle più dure da sconfiggere.

Tyler Stone