Home Coppe Europee EuroLeague L’ASVEL si sblocca in EuroLeague sorprendendo Achille Polonara e il Baskonia
Achille Polonara (Baskonia) - Credit: ACB Photo/A. Bouzo L’ASVEL si sblocca in EuroLeague sorprendendo Achille Polonara e il Baskonia

L’ASVEL si sblocca in EuroLeague sorprendendo Achille Polonara e il Baskonia

0

Per il round 7 della Turkish Airlines EuroLeague 2020-2021, si sono affrontati per il round 7 alla Fernando Buesa Arena di Vitoria i padroni di casa del Baskonia Vitoria-Gasteiz e i francesi dell’LDLC Asvel Villeurbanne.

Ha vinto l’ASVEL 86-88 grazie alla prova sotto-canestro di Moustapha Fall, 19 punti, insieme alla coppia Charles Kahudi – Antoine Diot, 15 a testa. I francesi hanno così trovato la prima vittoria nella competizione dopo le iniziali tre sconfitte, per il Baskonia è record 2-3 in classifica invece. Per la squadra basca non è bastata la prova di Tonye Jekiri da 23 e 7 rimbalzi, i 20 di Pierria Henry.

Per quanto riguarda il “nostro” Achille Polonara, prima partita da papà dopo la nascita in settimana della figlia Vitoria, match chiuso con una prova da soli 2 punti, 10 rimbalzi catturati, 1 assist, 1 rubata e 3 falli commessi in ben 35 minuti sul parquet, il più utilizzato da coach Dusko Ivanovic.

Cronaca del match

Ad inizio del match l’ASVEL con l’asse play-pivot Antoine Diot e Moustapha Fall fa vedere buone cose per il 7-14 dopo 5′, Giedraitis lima il divario per il -5, è 9-14 al primo TV time-out al 6′. La squadra francese tiene bene il campo e con Norris Cole e Kahudi continua a tenere l’inerzia del match, 16-22 all’8′ dopo il canestro dell’ex canturino Kevarrius Hayes. L’ex play-guardia della Scandone Avellino Norris Cole fa male alla difesa in transizione alla squadra basca  nonostante faccia spettacolo la schiacciata di Diop a concludere con la schiacciata in alley-oop l’assist di Giedraitis. 20-26 dopo il primo quarto.

Tocca il +8 a inizio seconda frazione l’ASVEL (20-28 con il canestro di Amine Noua) e riesce a conservare gli 8 punti per gran parte del periodo nonostante Pierria Henry e Luca Vildoza ci provino nel tenere a galla il Baskonia, Amine Noua con un gioco da tre punti infila il +11 al 16′, 27-38 al 16′. E’ ancora +11 per la squadra viaggiante sul 29-40 , ma sempre Vildoza ed Henry, con la presenza difensiva di Jekiri, danno un segno di vita, è 35-40 al 18′ e time-out di coach TJ Parker. Il team di casa agguanta il pari e con Tonye Jekiri infila il sorpasso, primo vantaggio per la squadra di Dusko Ivanovic, 42-40 al 19′. Polonara intanto continua ad accumulare rimbalzi (5 nel primo tempo, 0 però i punti) e il Baskonia tocca il 14-0 di break prima del canestro dai 6.75 di Antoine Diot. La tripla sbagliata di Polonara a fil di sirena dopo time-out manda le squadre negli spogliatoi, 43-43.

Si ritorna in campo e Moustapha Fall è un muro difensivo, Kahudi segna la tripla del nuovo vantaggio francese e Zoran Dragic commette antisportivo, è 43-50 al 23′, Baskonia che rischia di andare alle corde. Va sul +9 Villeurbanne sul 45-54 al 24′, al secondo TV time-out la schiacciata in reverse di Fall mette il 49-58 al 26′. Ritorna sul +11 (49-60) l’ASVEL, ma due triple consecutive con Dragic (servito da Polonara) e Diop rimettono in corsa il Baskonia, è 55-60 al 27′, time-out ASVEL. Va sul -1 il team spagnolo con il canestro di Zoran Dragic al 29′, 61-62, Bako e Norris Cole chiudono il terzo quarto per il +5 ospite, è 61-66 dopo 30′. Polonara ancora a secco di punti segnati.

https://twitter.com/Baskonia/status/1324454373729193989

ULTIMO QUARTO: Si sblocca Achille Polonara con un canestro su rimbalzo d’attacco per il -2 dei padroni di casa, poi un antisportivo sanzionato a Norris Cole sembra mandare fuori giri l’Asvel, poi un tentativo di stoppata di Polonara su Noua con fallo dell’ex Sassari e Villeurbanne si risveglia per il 66-72 a 7’04” dalla fine con Charles Kahudi, time-out Dusko Ivanovic. I francesi, grazie a diverse palle rubate si portano sul nuovo +11, 66-77 a 6’01” dal termine, e continuano a tenere l’inerzia domando i dettagli sui due lati del campo, è 71-79 a 4’17” dalla fine del match. Anche grazie alla collaborazione a rimbalzo di Polonara, il Baskonia con i canestri di Vildoza e Giedratis riaccende il match a 3′ dalla fine, 75-79. La tripla di Diot sembra dare il match tutto all’ASVEL ma Pierria Henry tiene accese le speranze basche, 79-82 a 1’47”, time-out TJ Parker. Jekiri infila il -1 a 1’11”, si entra nell’ultimo giro di lancette e la schiacciata bimane di Moustapha Fall tiene il vantaggio a favore dell’ASVEL, a 22″4 dalla fine è 83-86 per Villeurbanne, time-out Ivanovic. Vildoza segna subito il -1 a 14″1, time-out Parker, 85-86. Si ricorre al fallo sistematico da entrambe le squadre, diventa decisivo il rimbalzo di Antoine Diot dopo il libero sbagliato da Luca Vildoza per cercare il possibile pareggio. 86-88 il risultato finale.