Euroleague: Il Fener vince con doppia doppia di Nicolò Melli; record di punti per Alexey Shved

Nicolò Melli Fenerbahçe
Nicolò Melli MVP con doppia doppia nella vittoria in trasferta del Fenerbahçe – Carlos Calvillo per BasketItaly

Trasferta impegnativa per il Fenerbahçe di Gigi Datome e Nicolò Melli sul parquet del Khimki, una delle squadre sorpresa di questa Turkish Airlines Euroleague. I russi, trascinati da un Alexey Shved da record, volevano consolidare la loro posizione Playoffs, ma alla fine ha prevalso la solidità della compagine allenata da Zeljko Obradovic, che si è imposta per 64 -73.

I campioni in carica partivano con un parziale di 0-7, con anche il contributo di Melli, ma poi saliva in cattedra da stella del Khimki: con una tripla Shved batteva il record dei punti messi a segno da un giocatore in una stagione di Eurolega. I russi di portavano sul +5, costringendo Zeljko Obradovic a chiedere un time-out. Il coach serbo buttava nella mischia anche Gigi Datome, che andava subito a segno, riavvicinando il Fenerbahçe nel marcatore. Un buzzer-beater del cecchino Kostas Sloukas permetteva ai turchi di chiudere il primo quarto avanti 18-20.

Jason Thompson apriva il secondo parziale con una schiacciata, e Shved riportava avanti i suoi con una tripla da molto lontano. Nicolò Melli e Gigi Datome confezionavano un nuovo vantaggio ospite culminato con due tiri liberi realizzati dal reggiano. James Nunnally continuava in palla dall’arco, ma a Melli non entrava il layup finale e il Khimki andava negli spogliatoi sul 38-37.

Scambio di canestri in avvio di ripresa, con entrambe le squadre estremamente combattive e nessuna che riusciva a prevalere. Shved continuava a segnare, ma Brad Wanamaker riportava avanti il Fenerbahçe. Molti tiri liberi in chiusura di quarto, che alla fine hanno favorito la compagine di Obradovic, che conduceva 53-59 dopo 30 minuti di gioco.

Kostas Sloukas dava il massimo vantaggio ai suoi da oltre l’arco, e Thompson di potenza regalava la doppia cifra di distanza. Il Khimki ci provava, stringendo in difesa e creando situazioni d’attacco, ma con una percentuale di realizzazione inferiore rispetto alla prima parte dell’incontro non riusciva ad avvicinarsi all’armata turca. Dopo una serie di canestri sbagliati, Alexey Shved (19 punti) trovava la tripla del -7, mentre Nicolò Melli continuava ad arrotondare le proprie statistiche dalla lunetta. L’azzurro chiudeva con una notevole doppia doppia, con 12 punti, 10 rimbalzi (5 offensivi), 2 recuperi e una stoppata, proclamandosi MVP dell’incontro. 6 punti e 5 rimbalzi per Gigi Datome.

Quando manca una sola giornata per la fine della regular-season, il Fenerbahçe sancisce il proprio secondo posto in classifica, mentre il Khimki si qualifica, ma non sarà testa di serie.

352 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *