Home Coppe Europee EuroLeague EuroLeague – Super ultimo quarto del Panathinaikos, il Bayern di Flaccadori cade ad OAKA

EuroLeague – Super ultimo quarto del Panathinaikos, il Bayern di Flaccadori cade ad OAKA

0

Per il 19° round di Turkish Airlines EuroLeague, all’OAKA di Atene il Panathinaikos batte il Bayern Monaco di Diego Flaccadori per 98-83. Un match deciso dall’ultimo quarto dei Greens con un break di 13-0 dal 76-77 all’89-77 che ha indirizzato la gara, oltre a un dominio netto a rimbalzo (40 a 21 nel duello statistico con ben 19 carambole offensive a favore del Pana) grazie a Deshaun Thomas, mvp senza dubbio del match. Per la formazione di Rick Pitino ben 6 giocatori in doppia cifra con Nick Calathes autore di una doppia-doppia da 11 e 12 assist. Per il Bayern non bastano le prestazioni di Greg Monroe e Thomas Bray, una pecca nei bavaresi il calo nelle % al tiro pesante. Per Diego Flaccadori 2′ di utilizzo tutti nel primo quarto, 1 fallo commesso e nient’altro di valutabile.

Cronaca del match

Pronti, via, ed è partenza 10-0 Pana dopo appena 2’48”, time-out Kustic. E’ già 12-0 dopo lo schiaccione di Papagiannis, Calathes smista assist a piacimento – 5 nel periodo – ed è 19-2 con i canestri di Mitoglou e Papapetrou dopo 5′. Ma cambia qualcosa, con Greg Monroe a guadagnarsi diversi liberi “mandando” in panca Papagiannis e il break dei tedeschi aumenta con Thomas Bray sugli scudi, 23-14 dopo 8′. Intanto entra Diego Flaccadori che si mette in marcatura su Tyrese Rice, ma la partita dell’ex Trento dura appena 2′ con Petteri Koponen a sostituirlo. E’ 28-18 per i Greens dopo il primo quarto. Zipser e Lucic danno al Bayern vitalità e iniziative facendo sensibilmente ridurre il gap tedesco ad OAKA, sul 37-32 al 14′ coach Pitino chiama time-out. Un antisportivo di Greg Monroe sembra frenare il momento del Bayern con Lucic a commettere due-tre ingenuità offensive e Benjamin Bentil dall’altra parte a portare il Pana sul 46-41 al 18′. Ma Petteri Koponen con due triple di fila fa toccare il primo vantaggio ospite sul 51-53, Wiley però manda le squadre al riposo lungo in perfetta parità, 53-53 all’intervallo.
Il Bayern ritorna in campo in piena fiducia e controllo delle operazioni, piazzando triple mortifere con Maodo Lo e Joshua Huestis, è 57-64 al 25′, time-out Pitino. Ancora segnature pesanti a rompere la zona avversaria con Bray e Huestis danno il 61-70 per i bavaresi al 26′, 14/23 nei tiri da dietro l’arco. Ma il Pana con una folata offensiva guidata da DeShaun Thomas firma pareggio e conseguente sorpasso grazie a un gioco da tre punti, 76-75 dopo 30′ di gioco. Ultimo quarto: dopo il canestro di Monroe per il 76-77, è l’asse play-pivot Calathes per Papagiannis a cercare di spezzare il match a favore del Panathinikos che si porta sull’81-77 dopo il canestro di Tyrese Rice, time-out Kostic a 5’59” dalla fine. I padroni di casa fanno valere i rimbalzi offensivi con Deshaun Thomas, e un’altra statistica che fa male ai tedeschi sono le palle perse con il “duo papale” Papagiannis – Papapetrou a continuare il break greco per l’89-77 a 3’21” dalla fine, altro time-out Kostic. Monroe chiude l’astinenza di canestri bavaresi durata ben 7′, ma è troppo tardi per la squadra di Flaccadori rimontare perchè Thomas e Papapetrou firmano il 93-81 a 1’29” dalla fine. Finisce 98-83.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata