Home Coppe Europee EuroCup Venezia. Gianluca Tucci: “Contro Badalona serve una pallacanestro intensa”
Venezia. Gianluca Tucci: “Contro Badalona serve una pallacanestro intensa”

Venezia. Gianluca Tucci: “Contro Badalona serve una pallacanestro intensa”

0

L’assistant coach Gianluca Tucci presenta ai nostri microfoni la grande sfida con Joventut de Badalona, prima e imbattuta nel girone A di 7Days Eurocup. La partita è in programma martedì 20 ottobre alle 20.45 al Palau Olímpic, diretta su Eurosport Player.

“Badalona ha giocatori di Eurolega, di provata esperienza, primi fra tutti la guardia Pau Ribas e il lungo Ante Tomić. Sono giocatori che hanno calcato per tantissimi anni i parquet delle competizioni europee più importanti e soprattutto il loro pick and roll, il loro gioco a due è molto efficace e rappresenta un buon 30 per cento di tutto l’attacco, specialmente nei momenti chiave della partita. Tomic tra l’altro è un giocatore espertissimo, ha leve molto lunghe, riesce a passare benissimo la palla e a fare tanti punti, quindi dobbiamo cercare di interrompere questi giochi tra la guardia più importante e il lungo. A fianco a questi, hanno tantissimi giocatori di grande taglia: infatti non a caso sono primi nel girone a punteggio pieno, perché hanno imposto sempre la capacità di prendere tanti rimbalzi e di giocare più possessi rispetto all’avversario, con giocatori tutti sopra i 2 metri, dal 3 al 5, con i due lunghi intorno ai 2.15. E poi nel ruolo di guardia abbiamo assoluto bisogno di contrastare Ferrán Bassas e Nenad Dimitrijević, due combo che possono alzare il ritmo e creare tiri aperti per un sacco di giocatori. Poi è chiaro che nel ruolo del 3 hanno giocatori che possono prendere e tirare dalla distanza e avere una taglia per prendere diversi rimbalzi d’attacco. È una formazione fra l’altro che gioca anche una pallacanestro molto ragionata e quindi con tantissimi giochi d’attacco: sarà importante per noi cercare di scardinare questo attacco mettendo qualche sassolino nell’ingranaggio, ma assolutamente esprimendo un tasso di aggressività alto se vogliamo portare la partita fino alla fine. E in questo abbiamo dato sicuramente un segnale importante a Cantù. Vogliamo prendere tutta l’energia, tutti i giocatori a disposizione per poter esprimere una pallacanestro intensa, sapendo anche la difficoltà che incontreremo nel match”.

Ufficio Stampa Reyer Venezia