Home Coppe Europee EuroCup EuroCup – Con un ottimo 3° quarto, una convincente Reyer Venezia piega l’UNICS Kazan
EuroCup – Con un ottimo 3° quarto, una convincente Reyer Venezia piega l’UNICS Kazan

EuroCup – Con un ottimo 3° quarto, una convincente Reyer Venezia piega l’UNICS Kazan

0

Per la prima giornata del Girone A della 7 DAYS EuroCup 2020-2021, l’Umana Reyer Venezia supera i russi dell’UNICS Kazan per 85-78 conquistando così la prima vittoria della stagione europea.

E’ stato un match che Venezia ha fatto suo contro una delle squadre più forti della competizione grazie ai quarti centrali e, soprattutto, un ottimo terzo quarto (27-16 il parziale) per merito di un’eccezionale difesa di squadra (menzioniamo il 2003 Davide Casarin) e un contributo di tutto il collettivo in attacco, su tutti Michael Bramos e Gasper Vidmar, oltre a Austin Daye. Venezia ha toccato il massimo vantaggio di +19 a 8’40” dalla fine per il 77-58, ma una flessione della squadra orogranata ha permesso il rientro ai russi che hanno toccato il -5 a 1′ dalla fine quasi impaurendo i 700 spettatori del PalaTaliercio, ma non è bastato all’UNICS del Direttore Generale italiano Claudio Coldebella per portarla a casa.

Venezia è stata guidata da 5 giocatori in doppia cifra guidati con i 16 di Michael Bramos (4/4 nelle triple), 14 di Watt, 11 di Tonut, 10 di Daye (con 9 rimbalzi e 7 assist) e Vidmar. Per Kazan inutili i 25 di Jamar Smith, i 16 di Isaiah Canaan e i 14 di John Holland, mentre l’ex “italiano” John Brown III ha finito con 7 punti e 10 rimbalzi.

Cronaca del match

Coach De Raffaele schiera nello starting five De Nicolao, Tonut, Chappell, Fotu e Watt. Dopo il 4-6 dei russi, Venezia piazza un piccolo break facendo la voce grossa sotto le plance, Watt, Tonut e Fotu portano la Reyer sul 11-6 dopo 5′, time-out coach Priftis. Rispondono però prontamente i russi sostenuti da Isaiah Canaan (9 punti nel quarto) che piazzano un 0-10 di break per l’11-16 dopo 8′. Venezia, causa anche un antosportivo sanzionato allo stesso Canaan, con Tonut e Daye reagisce e chiude sotto di 2 il primo periodo, 19-21 dopo 10′. Secondo quarto e se prima Vidmar è l’attacco orogranata, tra le due metà campo il 2003 Davide Casarin eccelle per qualità e sacrificio, Bramos fa il resto in attacco , è 35-27 dopo 16′, time-out UNICS Kazan. L’affondata di Watt dà il massimo vantaggio di +10 orogranata, ma alcune disattenzioni difensive riaccendono momentaneamente l’UNICS, 37-30 al 17′, time-out De Raffaele. Jamar Smith diventa un pericolo, Venezia risponde con i liberi di De Nicolao e Tonut, 40-39 al 19′, ma dopo i liberi di Watt è la tripla di Julyan Stone a chiudere il primo tempo per il 45-39.
Si ritorna in campo e Jamar Smith crea soliti problemi difensivi alla Reyer, ma Venezia con De Nicolao e Tonut, oltre all’antisportivo chiamato a Wolters, porta Venezia sul +12 con la schiacciata di Watt, 60-48 al 25′, time-out Kazan. La squadra orogranata continua a mettere granelli negli ingranaggi dell’UNICS che va in difficoltà, vedesi Canaan marcato bene da Casarin. Venezia vola così con gran difesa con un super Gasper Vidmar (4/4 ai liberi inusuale!!!) e i canestri di Casarin e Daye, è 72-55 dopo tre quarti. Tocca il +19 Venezia con Daye, poi copiato dalla tripla di Bramos, 77-58 a 8’22” dalla fine. Sembra finita, ma arriva un sussulto della formazione ospite con Smith e Canaan a portare Kazan sotto la doppia cifra di svantaggio, 80-71 a 3’46” dalla fine, time-out De Raffaele. La Reyer però reagisce con Daye e Vidmar, questi autore di un canestro e fallo subito per l’83-71 a 2’46” dalla fine. Terminata? Assolutamente no, perchè Venezia si complica la vita con il fallo di Daye sul tiro da tre di Holland che rianima l’UNICS con Brown e Canaan a ridurre le distanze fino al -5, ma i liberi di Watt chiudono il match per l’85-78 finale.

MVP BasketItaly.it: Austin Daye.

Umana Reyer Venezia – UNICS Kazan 85-78 (19-21; 45-39; 72-55)

Arbitri: Juan Carlos Garcia (Spagna), Gentian Cici (Albania) e Sebastien Clivaz (Svizzera).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata