fbpx

Champions League – Reyer batticuore, vince in Francia e accede ai playoff! Nanterre cade dopo un OT 80-89.

Foto da championsleague.basketball

L’Umana Reyer Venezia sbanca il Palais des Sports “Maurice Thorez”, casa del Nanterre92, per 80-89 e si qualifica ai playoff della Basketball Champions League. Il match andato di scena in Francia è stato molto a strappi con Venezia a toccare il +7 nel primo quarto (7-14 al 5′) e il +8 al 24′ (40-48 al 24′), ma Nanterre è sempre rientrata: tra terzo e ultimo quarto le folate di Jeremy Senglin (25) e Lahaou  Konate (10) hanno fatto soffrire maledettamente gli oro-granata, nonché nella statistica del rimbalzo difensivo con Treadwell e Palssson – 16 le carambole catturate dalla squadra francese in attacco – , ma Venezia deve ringraziare per la vittoria un caparbio Andrea De Nicolao, autore di 2 triple che hanno tenuto in gioco l’Umana nell’ultimo quarto e del canestro che ha dato l’overtime a fil di sirena. Nel supplementare dall’80-78 francese a 3’23” dalla fine, decisivi sono stati Haynes (12) e Michael Bramos, oltre a Julyan Stone, mvp del match, all-around con 15+8+8, per lo 0-11 di break che ha chiuso il match. Bene così per Venezia, che adesso ritorna a pensare al campionato per il match di domenica a Pesaro contro la VL prima di chiudere la regular season di BCL al PalaTaliercio martedì sera contro Friburgo. Ma il secondo posto è cosa ormai sicura per gli uomini di Walter De Raffaele.

CRONACA_ Tonut non recupera dall’infortunio alla caviglia destra e resta fuori dai 12 di Venezia. L’inizio è tutto di marca oro-granata con Stone, Bramos e Washington a segnare tre triple portando la Reyer sul +7, è 7-12 al 4′, time-out Donnadieu. E’ ancora +7 veneziano con Washington sul 7-14, ma Nanterre con un 7-0 di parziale acciuffa la parità sul 14-14, time-out De Raffaele dopo 6′. Si accende il pivot di Nanterre Gamble (protagonista di molti contatti sotto-canestro con Vidmar) che porta il primo vantaggio francese mentre l’Umana Reyer sbaglia troppi tiri facili da sotto, 21-19 dopo il primo quarto per i padroni di casa. E’ un match a strappi: dopo il +4 francese con Palsson sul 23-19, Venezia piazza un 3-11 di break con Haynes e De Nicolao andando sul 26-30, Senglin pareggia a quota 30, ma Stone mette la tripla del nuovo vantaggio reyerino, 30-33 al 17′, e dopo una palla persa francese, Donnadieu chiama time-out. Senglin è l’unico di Nanterre a trovare il canestro, Venezia con la coppia Stone-Watt, nonostante qualche tiro libero sbagliato di troppo dal centro, chiude avanti il primo tempo, 34-39 all’intervallo per gli oro-granata.
Si ritorna in campo e Venezia inizia la ripresa con il giusto piglio mentale andando sopra di 8 sul 40-48 con Watt, Stone e Haynes, ma Juskevicius e brutti attacchi veneziani fanno chiamare time-out a De Raffaele sul 45-48 al 27′. Daye risponde ma la difesa francese si fa sentire, Konate e Senglin mandano avanti Nanterre sul 53-51 dopo tre quarti di gioco. Un antisportivo chiamato a Watt fa volare Nanterre che con Juskevicius e Senglin rompe la difesa veneziana mentre la Reyer soffre maledettamente a rimbalzo difensivo concedendo troppi secondi tiri agli avversari, è 63-59 a 5’23” dalla fine, time-out De Raffaele. Nonostante un Daye “sofferente”, Stone e Biligha sono le speranze di Venezia sotto le plance, Senglin e Treadwell certificano i problemi a rimbalzo di Venezia, ma De Nicolao con la tripla trova il pareggio, 69-69 a 2’41”, time-out Nanterre. 2+1 di Senglin, ma ancora De Nicolao pareggia con la bomba. E’ +1 Nanterre con ½ di Palsson dalla lunetta a 1’47”, si entra nell’ultimo minuto sul 73-72 francese: sbaglia Biligha, sbaglia Senglin, la tripla del sorpasso la sbaglia De Nicolao, fallo su Palsson che dalla lunetta fa ½ a 12”7 dalla fine. Time-out De Raffaele. Sbaglia la tripla Haynes, Stone a rimbalzo offensivo sbaglia la correzione a rimbalzo ma non De Nicolao che manda tutti all’overtime sul 74-74.
Waters è il protagonista di Nanterre a inizio supplementare per l’80-78 a 3’23” dalla fine, ma Venezia, nonostante un ¼ ai liberi di Watt, scappa con le triple di Haynes e Bramos per l’80-85 a 1’12”, time-out Donnadieu. Nanterre non segna più, Haynes con i liberi prima, in contropiede solitario poi, sigilla il successo veneziano per 80-89.

MVP BasketItaly.it: Julyan Stone.

Nanterre92 – Umana Reyer Venezia 80-89 (21-19; 34-39; 53-51; 74-74)

Nanterre92: Treadwell 9, Juskevicius 12, Konate 10, Gamble 4, Invernizzi 3, Waters 9, Palsson 8, Mensah ne, Carne ne, Pansane , Senglin 25. Coach: Pascal Donnadieu.

Venezia: Haynes 12, Stone 15, Bramos 6, Daye 11, De Nicolao 11, Vidmar 1, Washington 9, Biligha 6, Giuri, Mazzola, Cerella, Watt 18. Coach: Walter De Raffaele.

Arbitri: Martins Kozlovskis (Lettonia), Sergiy Zashchuk (Ucraina) e Ademir Zurapovic (Bosnia e Erzegovina).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata