Brindisi: via anche Formenti ma ecco i nomi dei possibili biancoazzurri

Per i tifosi biancoazzurri è davvero dura digerire l’addio di Cedric Simmon e l’amaro lasciato in bocca potrebbe diventare ancora più forte nei prossimi giorni con l’addio di Matteo Formenti che, dopo due stagioni a Brindisi, potrebbe lasciare l’Enel per approdare in una squadra che garantisca alla guardia di Desio un maggiore minutaggio: il giocatore è stato offerto a più squadre e molte avrebbero manifestato un vivo interesse per il numero 9.

 

Domani il GM Alessandro Giuliani partirà alla volta di Orlando, Florida per assistere ad alcuni allenamenti di squadre Nba, forte di un budget rimpinguato dal buyout che sarà versato dai campioni d’Europa dell’Olympiakos per la cessione di Simmons. Dal 7 poi partirà l’Nba Summer League di Orlando e oltre a Giuliani anche il Direttore Sportivo Renato Nicolai sarà impegnato a visionare giocatori. I due si sposteranno a Las Vegas dal 13 al 21 Luglio e il duo brindisino cercherà di prendere contatti con svariati procuratori con l’obiettivo di trovare play e guardia statunitensi che facciano al caso dei desideri espressi da coach Piero Bucchi.

Prima della partenza però, Giuliani ha rilasciato dichiarazioni che tracciano l’identikit dei primi due acquisti che potranno essere annunciati nei prossimi giorni: si tratta di un esterno italiano, e di un giocatore Cotonou capace di ricoprire tutti i ruoli in esterno e che nell’ultima stagione ha vinto il campionato a cui ha partecipato.

Per l’esterno italiano si può presumere che si tratti di un giovane e di certo nel database del General Manager c’è Andrea De Nicolao che però, in virtù della sua ultima ottima stagione con la maglia della Cimberio Varese, è uomo mercato conteso tra le grandi della LegaA: in pole ci sarebbe la Scandone Avellino che dopo aver portato via da Varese coach di Vitucci cerca di far percorrere al play lo stesso viaggio.
Anche David Cournooh, ammirato nel ritiro della nazionale sperimentale di Folgaria da Giuliani, corrisponde all’identikit tracciato dal GM così come Juan Fernandez, argentino di nascita ma con nazionalità sportiva italiana che, di proprietà dell’EA7 Milano, ha disputato a Brescia la sua prima stagione da professionista chiudendo il campionato di Lega2 con 8 punti e 5 assist di media in 28 minuti di gioco.

Per quanto riguarda il giocatore dal passaporto Cotonou (e quindi tesserabile come comunitario) due sono per adesso i nomi che corrispondono alla descrizione rilasciata:

il primo è Russell Robinson,statunitense ma naturalizzato equatoguineano, già visto a Biella e che quest’anno con la maglia del Turów Zgorzelec ha vinto la regular season del campionato polacco anche se poi non ha vinto il titolo perdendo la serie finale.

Il secondo invece è Michael James “Mike” Efevberha, americano con passaporto nigeriano, che ha appena vinto il campionato ceco con la squadra del CEZ Basketball Nymburk. Sembra proprio essere lui l’indiziato numero 1 proprio perchè il giocatore è capace di ricoprire tutti e tre i ruoli esterni, proprio come detto da Giuliani. Da non sottovalutare che al giocatore piacerebbe giocare in Italia anche per motivi personali.

Antonio Magrì
© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

18 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *