Roma: Squalifica al PalaTiziano e a coach Calvani. Toti inibito

MontePaschi campione d’italia ancora una volta ma non si placano le polemiche con i tifosi della Virtus ancora arrabbiati. Piovono i provvedimenti disciplinari che colpiscono pesantemente l’Acea con squalifica del PalaTiziano, squalifica a coach Calvani e inibizione per il presidente Claudio Toti.

 

ACEA ROMA squalifica del campo di gioco per una gara per offese e minacce collettive frequenti del pubblico verso gli arbitri ed avversari, per uso di fischietti dopo che l’invito alla società a provvedere ad eliminarli era rimasto senza esito , per lancio di palle di carta collettivo e frequente colpendo gli arbitri, per lancio di sputi collettivo e frequente colpendo gli arbitri, per lancio di oggetti contundenti (bottiglie piene di acqua e monete) che in un caso colpivano con danno il 2° arbitro provocando una ferita di circa 1 cm sulla fronte che richiedeva la medicazione della stessa.
MARCO CALVANI (All. ACEA ROMA) squalifica per una gara per aver offeso gli arbitri in modo plateale e tale da fomentare la reazione dei tifosi , fatto che ne comportava l’espulsione. Nella determinazione della sanzione si è tenuto conto della correttezza tenuta nei precedenti anni sportivi. Sostituita con ammenda di EURO 3.000,00.
CLAUDIO TOTI (Presidente ACEA ROMA) inibizione fino al 2/8/2013, con decorrenza dal 2/7/2013, perché per tutta la gara teneva un comportamento offensivo e minaccioso nei confronti degli arbitri tale da fomentare la reazione del pubblico , nonché perché teneva un atteggiamento protestatario ed intimidatorio nei confronti del dirigente di Siena Minucci.
MONTEPASCHI SIENA ammenda Euro 3.000,00 per offese collettive frequenti del proprio pubblico contro gli arbitri ed avversari nonché per uso di fischietti .

19 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *