fbpx

Reggio non trova il miracolo, Milano si aggiudica la sfida testa-coda

Nel posticipo della 21ª giornata di campionato, la sfida del PalaBigi tra la capolista e il fanalino di coda non concede sorprese: l’Armani di coach Pianigiani, rimaneggiata dalle tante assenze (out Nedovic, Nunnally e Jerrels), manda al tappeto la Grissin Bon per 7167. Reggio Emilia resta in partita per una trentina di minuti, trovando anche un importante sorpasso nel terzo quarto, ma al primo vero affondo dei campioni d’Italia alza bandiera bianca (90-59 la valutazione finale per i meneghini). Si tratta del settimo k.o. di fila negli ultimi due mesi per gli emiliani, attesi ora da due cruciali trasferte con Avellino e soprattutto Pistoia.

Top scorer del match la guardia biancorossa Allen con 21 punti, mentre delude il play Dixon al debutto casalingo (8 punti, ma -4 di valutazione). Di sostanza la prestazione degli azzurri Mussini (11 punti), Gaspardo e Cervi (9 rimbalzi), ma è pesata in maniera rilevante l’assenza per infortunio di Richard, De Vico e soprattutto Aguilar in panchina ad onor di firma. Mike James e Kuzminskas firmano 14 punti a testa per l’Armani, 10 per Tarczewski e 9 con 8 rimbalzi per Della Valle, salutato dal pubblico reggiano con uno scroscio di applausi all’inizio e alla fine della partita. Percentuali simili al tiro per entrambe le contendenti (43-45% da 2 e 31-33% da tre), Reggio però paga l’importante differenza di fisicità arrivando al tiro dalla lunetta solo in 5 occasioni (2/5) contro l’11/14 di Milano.

LA PARTITA. Il primo quarto fatica a decollare, così bisogna attendere il secondo con un 5-0 in avvio di Milano per vedere salire il punteggio. Al 13′ l’Armani con una tripla di Kuzminskas si porta avanti 2518 ma Reggio resta in scia e torna in parità sul 2525 trascinata da Dixon e Mussini. La lotta punto a punto prosegue incessante fino all’inizio del terzo parziale quando gli ospiti tornano a dare una spallata ai biancorossi emiliani (4033 al 23′). Allen si carica sulle spalle la Grissin Bon firmando al 27′ l’ultimo sorpasso dei padroni di casa (4847), poi Milano alza i ritmi e il tasso tecnico della sfida lasciando a Reggio solo le briciole. Il massimo vantaggio dei viaggianti arriva al 38′ dopo una schiacciata di Tarczewski (70-60), Reggio non trova la forza per reagire così ma salva in parte l’onore nel garbage time con due triple di Allen che accorciano il passivo sino al 6771 finale.

Il tabellino

GRISSIN BON REGGIO EMILIAA|X ARMANI EXCHANGE MILANO 6771 (18-17, 33-34, 51-58)
REGGIO EMILIA: Mussini 11, Allen 21, Dixon 8, Candi, Aguilar ne, Gaspardo 9, Vigori ne, Cervi 9, Ortner 7, Llompart 2, Diouf, Porfilio ne. Allenatore: Stefano Pillastrini.
MILANO: Della Valle 9, James 14, Micov 5, Fontecchio 6, Tarczewski 10, Kuzminskas 14, Cinciarini 3, Burns 4, Brooks 6, Omic, Musumeci ne. Allenatore: Simone Pianigiani.